Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Pagina 3 di 8 PrimaPrima 1234567 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 154
Like Tree94Likes

Discussione: Diritti degli animali: sì/no, quanti, perchè

  1. #41
    Monkey Tilt L'avatar di squiz2
    Registrato il
    Sep 2011
    Località
    FINO ALLA FINE, FORZA LANCIANO!
    Reputazione
    69
    Posts
    1,941
    Citato in
    1019 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    (cioè maiali no, cani si, topi ni, nutrie no che fan danni...c'è una certa incoerenza obv

    A te sembra questa l'incoerenza? a me sembra drammaticamente + incoerente che sia legale la caccia in un paese in cui non puoi bastonare il tuo cane. Il che è evidentemente il segnale che le norme non si basano su un approccio logico di buon senso, ma UNICAMENTE su quello che politicamente pare appropriato scrivere per consenso.
    Si ma questo e' un altro discorso, non possiamo decidere che, visto che la caccia e' legale, allora possiamo anche uccidere cani gatti nmw.

    Quando dici che l' animale non pensa e non decide rimango un po' basito, stai paragonando un animale a boh un sasso o un hard disk.
    Citazione Originariamente Scritto da aaronfunk Visualizza Messaggio
    ma per me può venire giù tutto frega un cas FUCK THA POLICE
    Citazione Originariamente Scritto da lucy80
    Ovviamente l’interesse commerciale di sharkscope è di portare i risultati in negativo, per poi chiedere soldi agli utenti per azzerare i risultati!
    Citazione Originariamente Scritto da Britva Visualizza Messaggio
    Squiz2: Il veneziano de Roma. Un mix pokeristico fra l'indolenza di Alvaro Recoba, la classe di George Best e la tracotanza di un Cristiano Ronaldo sotto acido. Il suo motto: non grindare oggi se lo puoi fare domani. Voto: 7,5

  2. #42
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,219
    Citato in
    2930 Post(s)

    Predefinito

    Io ho l'impressione che tu in questo caso veda o tutto bianco o tutto nero:

    Perchè in essenza è così. Finchè un numero abbondante di persone penserà che lo stato ha diritto generico di limitare la libertà altrui a maggioranza semplice unicamente sulla scia del consenso, non risolveremo mai il problema.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  3. #43
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,219
    Citato in
    2930 Post(s)

    Predefinito

    Si ma questo e' un altro discorso, non possiamo decidere che, visto che la caccia e' legale, allora possiamo anche uccidere cani gatti nmw.


    Però possiamo dire con certezza che dato che la caccia è legale e bastonare il tuo cane no il legislatore è pesantemente schizofrenico in quell'ambito e quindi già di per sè ha perso ogni dignità intellettuale. Cioè siamo *CERTI* che o si sta sbagliando di brutto sul bastonamento dei cani, o sulla caccia, ergo siamo CERTI che abbiamo nello statuto una legge profondamente immorale.
    robben29 and squiz2 like this.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  4. #44
    Monkey Tilt L'avatar di rossomaxbors
    Registrato il
    Oct 2010
    Reputazione
    10
    Posts
    1,855
    Citato in
    82 Post(s)

    Predefinito

    perche' pena detentiva? lo ritengo illogico al pari di farmi arrestare se ti brucio un maglione
    ps se ti brucio un maglione non è che te ne ricompro 100

  5. #45
    Antonius L'avatar di conilmionome
    Registrato il
    Oct 2010
    Reputazione
    60
    Posts
    2,307
    Citato in
    165 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Ma filosoficamente tutto sto discorso sugli animali non ha senso. Allora perchè non proteggiamo anche le piante? Chi ti dice che un albero non soffra? Lo sai se soffre?
    Allora non mangiamo la carne, non mangiamo la verdura e muoriamo perchè le creature soffrono. E che ne sai se rompo un tavolo se l'universo o madre natura non soffrono?
    La filosofia della legislatura si basa sull'uomo e sull'individuo come "centro dell'universo" non sugli animali, le piante o le persone. E la costituzione e le leggi seguono una loro logica e filosofia altrimenti diventano assurde. Qual è la logica o la filosofia alla base del fatto che un cane è meglio di un maiale che è meglio di una pianta? Non c'è nessuna logica o senso alla base di tutti sti discorsi.
    A te piacciono gli animali? bene fatti una clinica per animali
    A te piacciono le piante? bene, crea un orto botanico
    A te piacciono le macchine? bene, apri un officina
    Ma non puoi costringere a me che di piante me ne sbatto di creare un orto botanico o di essere costretto a dare le mie tasse o contributi vari per la "pensioncina del randagino".
    Le tesi animaliste di base sono sproloqui senza senso e basta filosoficamente e logicamente parlando.
    robben29 and fpolle like this.
    Se sei incerto o titubante tira un 5 oppure un fante

  6. #46
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,219
    Citato in
    2930 Post(s)

    Predefinito

    perche' pena detentiva? lo ritengo illogico al pari di farmi arrestare se ti brucio un maglione
    ps se ti brucio un maglione non è che te ne ricompro 100


    Guarda che danneggiare l'altrui proprietà è reato.

    Dispositivo dell'art. 635 Codice Penale
    Fonti → Codice Penale → LIBRO SECONDO - Dei delitti in particolare → Titolo XIII - Dei delitti contro il patrimonio (Artt. 624-649) → Capo I - Dei delitti contro il patrimonio mediante violenza alle cose o alle persone
    Chiunque distrugge, disperde, deteriora o rende, in tutto o in parte, inservibili cose mobili [624 2] o immobili altrui (1) (2) è punito, a querela della persona offesa, con la reclusione fino a un anno o con la multa fino a trecentonove euro.
    La pena è della reclusione da sei mesi a tre anni, e si procede d'ufficio, se il fatto è commesso(3):
    1) con violenza alla persona [581 2] o con minaccia (4);
    2) da datori di lavoro in occasione di serrate [502-506], o da lavoratori in occasione di sciopero [502-505], ovvero in occasione di alcuno dei delitti preveduti dagli articoli 330, 331 e 333 (5);
    3) su edifici pubblici o destinati a uso pubblico o all'esercizio di un culto, o su cose di interesse storico o artistico ovunque siano ubicate o su immobili compresi nel perimetro dei centri storici ovvero su immobili i cui lavori di costruzione, di ristrutturazione, di recupero o di risanamento sono in corso o risultano ultimati (6), o su altre delle cose indicate nel numero 7 dell'articolo 625 [508] (7);
    4) sopra opere destinate all'irrigazione;
    5) sopra piante di viti, di alberi o arbusti fruttiferi, o su boschi, selve o foreste, ovvero su vivai forestali destinati al rimboschimento [508 2];
    5-bis) sopra attrezzature e impianti sportivi al fine di impedire o interrompere lo svolgimento di manifestazioni sportive.
    Peri reati di cui al secondo comma, la sospensione condizionale della pena è subordinata all’eliminazione delle conseguenze dannose o pericolose del reato, ovvero, se il condannato non si oppone, alla prestazione di attività non retribuita a favore della collettività per un tempo determinato, comunque non superiore alla durata della pena sospesa, secondo le modalità indicate dal giudice nella sentenza di condanna(8).

    Note
    (1) Le condotte descritte sono alternative, tuttavia la loro eventuale compresenza comporta comunque la persecuzione di un unico reato.

    (2) Il reato richiede che si produca un danno ad un bene mobile o immobile altrui, anche pariziale, tuttavia non irrilevante, dovendosi infatti escludere la consumazione del reato quando il danno è talmente esiguo da non poter integrare una modificazione strutturale o funzionale della cosa ovvero un deterioramento di una certa consistenza ed evidenza.

    (3) Il comma secondo prevede dell circostanze aggravanti che modificano non solo il trattamento sanzionatorio, ma anche il regime di procedibilità.

    (4) La violenza o la minaccia possono presentarsi in qualsiasi fase dell'azione delittuosa, quindi non è necessario che siano usate come mezzo atto a commettere il delitto, ma è sufficiente che si affianchino ad esso.

    (5) La Corte Costituzionale con sent. 6 luglio 1970, n. 119 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale di tale numero nella parte in cui prevede come circostanza aggravante e come causa di procedibilità d'ufficio il fatto che tale reato sia commesso da lavoratori in occasione di uno sciopero o da datori di lavoro in occasione di serrata.

    (6) Il presente numero è stato modificato dall’art. 3, comma 2, lett. a) della l. 15 luglio 2009, n. 94.

    (7) Comunemente si ritiene che il richiamo al n. 7 dell'art. 625 riguardi sia le cose mobili sia le cose immobili destinate a pubblica utilità e a pubblico servizio.

    (8) Tale comma aggiunto dall’art. 3, comma 2, lett. b), della l. 15 luglio 2009, n. 94.

    ///

    C'è proprio la categoria dei "delitti contro il patrimonio".

    Nell'ambito del risarcimento, c'è l'1x della sostituzione della cosa danneggiata, + il danno non patrimoniale

    Risarcimento del danno - Wikipedia

    Danno non patrimoniale
    Danno che il soggetto patisce a seguito della violazione di un valore della personalità umana
    Non suscettibile di diretta valutazione economica, ma di valutazione equativa.
    Il danno non patrimoniale deve essere risarcito solo nei casi determinati dalla legge (art.2059 c.c.). Più frequenti sono i danni derivanti da reato. Il danno non patrimoniale si somma al danno patrimoniale (es. professionista dileggiato).

    Ed è mia opinione che in Italia come è noto la proprietà privata non sia difesa adeguatamente (e questo vale anche per i vostri animali) e che i risarcimenti dovrebbero essere un multiplo atroce del danno subito proprio per RIDURRE , come effetto deterrente , la frequenza dei danni.
    jean seberg likes this.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  7. #47
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2011
    Reputazione
    40
    Posts
    1,514
    Citato in
    115 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    @Harry mi frega meno di 0 di attribuire la tesi X all'autore Y. Proprio interesse negativo.

    Guarda non ho interesse manco io in questo, l'ho fatto solo per "rassicurarti" perché conosco la tua idea di società e non è troppo dissimile dalla mia, ti ho citato Nozick per spiegarti come un fautore dello stato minimo e delle libertà individuale con il quale condividi una porzione molto ampia della visione sociale abbia più volte speso parole positive nei confronti dei diritti degli animali.
    Ora io immagino che se i diritti animali, per un convinto fautore delle libertà individuale come Nozick, fossero così "compromettenti" per la visione più ampia di società non li avrebbe contemplati o legittimati come ha fatto, tutto qui :-)



    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Non mi frega nulla nemmeno di chi ha detto cosa, o riporti il TP E LO FAI TUO, o piantala. Qui parliamo tra di noi, non c'è principio aristotelico dell'ipse dixit, di quello che pensi (magari anche copiando come è normale la tesi di qualcuno che ha affrontato l'argomento bene secondo te) e difendi la tesi che vuoi esporre.

    Fare storia della filosofia ha rotto i maroni.

    Quindi, perchè dovremmo estendere dei diritti agli animali?

    Appena ho tempo, cerco di argomentare la mia posizione in maniera chiara ed esaustiva, riportando magari tesi o questioni di chi ha pensato ed esposto qualcosa di simile prima, meglio e in maniera più chiara di quanto sarei in grado io.

  8. #48
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,219
    Citato in
    2930 Post(s)

    Predefinito

    Ora io immagino che se i diritti animali, per un convinto fautore delle libertà individuale come Nozick, fossero così "compromettenti" per la visione più ampia di società non li avrebbe contemplati o legittimati come ha fatto, tutto qui :-)


    Ripeto vatti a leggere il dove/come/perchè ritiene che sia corretto dare diritti agli animali, e se ti sembra che sia una testi sensata che condividi postala e discutiamo di quello.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  9. #49
    Monkey Tilt L'avatar di rossomaxbors
    Registrato il
    Oct 2010
    Reputazione
    10
    Posts
    1,855
    Citato in
    82 Post(s)

    Predefinito

    si ma l'art. 635 del C.P. non mi manda in galera se ti brucio il maglione e mi sembra di capire che ( per alcuni giustamente anche se non condivido ) il valore economico di un buon maglione sia maggiore di quello di un randaggio adottato

  10. #50
    Scandinavian LAG L'avatar di jesaki
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    Caserta
    Reputazione
    15
    Posts
    520
    Citato in
    52 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fpolle Visualizza Messaggio
    Allo stesso modo la mia vicina del piano di sopra che è terrorizzata dal mio cane potrebbe chiedermi di mettere il mio cane in canile dato che lei ha paura, e io potrei dirle che questa sua esigenza lede la mia libertà di avere o meno un cane.
    Lo stato è intervenuto e dice che in pubblico devo tenerlo a guinzaglio di una max lunghezza e avere una museruola a portata di mano da applicare in caso di necessità. Lo faccio e quando la vedo dato che penso che la persona venga prima del cane tengo il mio cane al piede e faccio passare la signora lasciandole ampio spazio.
    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Questa argomentazione speravo fosse già stata superata da quando c'era la gente che riteneva una violenza nei loro confronti il vedere due omosessuali che si baciano in pubblico e sulla base di quello chiedeva leggi per limitare quegli atti.

    Ovvero SPERAVO che fosse diventato standard il presupposto per il quale sticazzi se qualcosa non ti piace, questo non può essere mai sufficiente di per sè per impedire ad altri di farlo.

    Proprio come a dire che qualunque sia la tua reazione a un comportamento altrui questa dovrebbe essere del tutto irrilevante ai fini di valutare se è appropriato o meno rendere illegale un comportamento.
    1) Qui si parla di infliggere gratuitamente violenze ad altri esseri viventi e non di esibire un bacio in pubblico.
    2) Pensavo fosse chiaro che nel mio post mi riferisco sempre alla collettività: se su 100 individui a 51 dà fastidio che si maltrattino gli animali, uno Stato democratico (che è composto da politici che vogliono voti) dovrebbe impedirlo. E' lo stesso motivo per cui ad oggi, come diceva sopra Lucio, è vietato bastonare un cane ed è permessa la caccia.
    Ultima modifica di jesaki; 05-11-2014 alle 11:38
    "Quando un muro si presenta sul nostro cammino è per una ragione. Non è li per impedirci di fare qualcosa, ma perchè noi possiamo mostrare quanto vogliamo quella cosa!" (cit. Randy Pausch)

    "Cbet è un forum gestito da idioti, con metodi idioti e frequentato in buona parte da lecchini stupidi." (cit. V.P.)

  11. #51
    Antonius L'avatar di robben29
    Registrato il
    May 2008
    Reputazione
    76
    Posts
    2,405
    Citato in
    122 Post(s)

    Predefinito

    Cmq luciom sta scrivendo 350 post e non ancora avete capito quello che sta dicendo imo.

    Il costo di vietare la violenza sugli animali supera il beneficio, in quanto l evento "Stato vieta la violenza sugli animali" ha tutta una serie di conseguenze sulla coerenza del sistema legislativo e sulle ripercussioni in altri ambiti di competenza di pubblica legislazione.
    Nessuno qui sta dicendo che rimane impassibile nel vedere torturato un animale.
    conilmionome likes this.

  12. #52
    Scandinavian LAG L'avatar di Horophim
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    3
    Posts
    646
    Citato in
    131 Post(s)

    Predefinito

    Mi sono saltato qualche post, ma sul ragionamento di Luciom mi sembra di vedere un paio di fallacie pesanti:
    1)"Abbiamo diritto di fare quello che vogliamo agli animali perché siamo esseri superiori"
    Beh... no e no. La forza non da il diritto altrimenti se uno arriva a casa tua ti sfonda la porta ti stupra e ti ammazza ha il diritto perché è in grado di farlo e ti è superiore.
    Non siamo superiori agli altri esseri viventi. La natura non funziona così, il leone non è superiore alla gazzella. Ci siamo tutti evoluti per adattarci all'ambiente e un concetto arbitrario di superiore o inferiore non ha molto senso. Inoltre su qualunque base arbitraria tu scelga per definire gli esseri umani superiori agli altri esseri viventi, alcuni umani saranno superiori agli altri, e quindi secondo la tua logica possono fargli quello che vogliono
    2)"Lo stato non può vietare le libertà dell'individuo che deve essere libero di fare quello che vuole"
    Ora a parte che per fortuna siamo in uno stato di diritto pur avendo tu espresso più volte l'idea che questo sia sbagliato e che diverse categorie a tua scelta non dovrebbero averlo, siccome viviamo in una società ci devono essere delle regole e per garantire delle libertà bisogna limitarne delle altre.
    jesaki likes this.

  13. #53
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,219
    Citato in
    2930 Post(s)

    Predefinito

    e mi sembra di capire che ( per alcuni giustamente anche se non condivido ) il valore economico di un buon maglione sia maggiore di quello di un randaggio adottato

    Il valore in un paese sensato per oggetti unici non è quello di sostituzione imperfetta di mercato. Chiaramente è sempre un meccanismo complicato (anche il maglione per dire posso dire che me lo ha regalato la nonna morta etc) però mi pare evidente che in sede di risarcimento in un paese sensato il valore SOGGETTIVO per l'ex-proprietario danneggiato sia quello che conta, e quando il bene non è perfettamente sostituibile mi pare normale che debba essere valutato sempre verso l'alto anche di molto.

    Oltre ai meccanismi di deterrenza già spiegati che giustificano risarcimenti multipli del danno procurato.

    Per dire per argomento + serio, l'antitrust in un paese serio dovrebbe multare per cifre enormemente superiori ai profitti illecitamente derivanti da attività di cartello, superiori al punto che chiunque dovrebbe essere terrorizzato anche solo all'idea di fare cartello, del tipo ti sgamano sei rovinato + vai in galera.

    Ah e inoltre, la distruzione VOLONTARIA deve essere punita di + di quella involontaria, ma mi pareva parlassimo di quello (per quella involontaria non ha senso parlare di deterrente obv).
    fpolle likes this.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  14. #54
    Monkey Tilt L'avatar di upsetall
    Registrato il
    Dec 2011
    Località
    Roma
    Reputazione
    23
    Posts
    1,175
    Citato in
    52 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Lucio che tu stia mostrando una visione quantomento distorta sugli animali è chiaro (imo), in più sopravvaluti enormemente l'essere umano in sé..
    "Sciabolavo crystal mo rubo le peroni"

    Il mio cervello è talmente superiore che ha capito che quello che viene chiamato stimolo sofisticato è una ricerca di palliativi per riempire vuoti legati alle cose molte semplici, che si esprimono con una semplice frase: stare veramente bene con sè stessi. [Luciom]

    Make a plan, try it, refine it and try again. That's the only road to winning.

  15. #55
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,219
    Citato in
    2930 Post(s)

    Predefinito

    1)"Abbiamo diritto di fare quello che vogliamo agli animali perché siamo esseri superiori"
    Beh... no e no. La forza non da il diritto altrimenti se uno arriva a casa tua ti sfonda la porta ti stupra e ti ammazza ha il diritto perché è in grado di farlo e ti è superiore.


    Hai capito tutto dei miei post chilometrici e mi fa piacere che vengano letti

    se su 100 individui a 51 dà fastidio che si maltrattino gli animali, uno Stato democratico (che è composto da politici che vogliono voti) dovrebbe impedirlo

    + che scrivere 1000 volte che contesto che costituzionalmente si possa a maggioranza semplice legiferare sulla libertà non so che aggiungere.

    Sì, so che OGGI si può , e ritengo sia un enorme problema, e ho spiegato perchè.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  16. #56
    Scandinavian LAG L'avatar di Pierelfo
    Registrato il
    Jul 2010
    Località
    Firenze
    Reputazione
    25
    Posts
    812
    Citato in
    548 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fpolle Visualizza Messaggio
    cioè se io pesto il mio cane per strada non vengo condannato ad una multa e fino ad 1 anno di carcere perché ho leso diritti dell'animale, ma perché ho leso il sentimento comune.
    La posizione di @Luciom secondo me è più condivisibile e "problematica" di quanto non possa sembrare a qualcuno.

    Se l'animale ha il diritto di non essere maltrattato dovrebbe anche averlo di non essere venduto, o castrato: se lo vendo o compro come un oggetto e lo castro "se mi va" ne sto comunque disponendo a mio piacimento arbitrario, quindi il "limite" di ciò che diventa lecito o meno è solamente una questione di norme sociali, di sentimento comune appunto. E qui però IMO c'è un problema.

    Cioè l'idea che qualcuno venga punito per qualcosa solo perché va contro "il sentimento comune" di una società è IMO arretrata, mostruosa ed estremamente pericolosa, perché (almeno a me) sembra lo stesso principio per il quale se una donna va in giro senza essere coperta da capo a piedi in certi Paesi rischia grosso, o viene lapidata se fa adulterio o cose analoghe.

    Se io non vado in giro bestemmiando nei pressi di qualcuno che so avere un sentimento religioso lo faccio per una mia forma di educazione, se e quando ne ho voglia, non perché il sentimento comune dice che non si fa, e se venissi punito per questo trovo sarebbe estremamente sbagliato.

    In culo al sentimento comune, per quanto mi riguarda, che è solo una questione statistica, cioè il pensiero della maggioranza delle persone: siccome "io mi fido delle persone, ma non della maggioranza delle persone", credo che ciascuno debba decidere per sé e non imporre agli altri la propria visione del mondo solo perché sono di più a pensarla in quel modo.

    Poi ci sono dei limiti più o meno ovvi a questo, quando ad esempio si lede qualcuno fisicamente.

    Nel caso specifico degli animali, credo che sarei comunque più felice di vivere in un posto dove certi comportamenti vengono sanzionati anziché il contrario, ma mi rendo conto che questa posizione lasci il problema dov'è e sia in contraddizione con quello che ho appena detto: non mi sembra per nulla banale come questione, in generale.
    Ultima modifica di Pierelfo; 05-11-2014 alle 12:04
    "Fumi?"
    "No, ma faccio tutto il resto..."
    "Che brutto vizio..."

  17. #57
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2011
    Reputazione
    40
    Posts
    1,514
    Citato in
    115 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da conilmionome Visualizza Messaggio
    Ma filosoficamente tutto sto discorso sugli animali non ha senso. Allora perchè non proteggiamo anche le piante? Chi ti dice che un albero non soffra? Lo sai se soffre?
    Non conta sapere o meno se le piante soffrono ai fini della discussione (se avessimo certezza se ne potrebbe discutere, anche con esiti diversi).
    Quello che conta è che sappiamo che gli animali soffrono questo basta per discuterne.

    Citazione Originariamente Scritto da conilmionome Visualizza Messaggio
    Allora non mangiamo la carne, non mangiamo la verdura e muoriamo perchè le creature soffrono. E che ne sai se rompo un tavolo se l'universo o madre natura non soffrono?
    Mhhh che pasticcione che sei..


    Citazione Originariamente Scritto da conilmionome Visualizza Messaggio
    La filosofia della legislatura si basa sull'uomo e sull'individuo come "centro dell'universo" non sugli animali, le piante o le persone. E la costituzione e le leggi seguono una loro logica e filosofia altrimenti diventano assurde.
    Che "la" filosofia della legislatura si basa sull'uomo o sull'individuo è una possibilità, ma ne esistono anche di altre (che sono pure state implementate, es: l'idea che la società si fonda sulla comunità, quindi le persone, e non sull'individuo).

    Citazione Originariamente Scritto da conilmionome Visualizza Messaggio
    Qual è la logica o la filosofia alla base del fatto che un cane è meglio di un maiale che è meglio di una pianta? Non c'è nessuna logica o senso alla base di tutti sti discorsi.
    Ma in relazione a cosa poni questa domanda specificatamente? Comunque nel diritto esistono dei casi reali, non questioni sconclusionate che non hanno manco dignità filosofica e logica (cani, maiali, piante, tavoli rotti lol, ma sei serio?)

  18. #58
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2011
    Reputazione
    40
    Posts
    1,514
    Citato in
    115 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da robben29 Visualizza Messaggio
    Cmq luciom sta scrivendo 350 post e non ancora avete capito quello che sta dicendo imo.

    Il costo di vietare la violenza sugli animali supera il beneficio, in quanto l evento "Stato vieta la violenza sugli animali" ha tutta una serie di conseguenze sulla coerenza del sistema legislativo e sulle ripercussioni in altri ambiti di competenza di pubblica legislazione.
    è chiarissimo cosa intende Luciom e secondo me le sue preoccupazioni sono infondate.
    E non sono manco automatiche e scontate le implicazioni di cui parli tu, non è un passaggio obbligato, dipende dal legislatore dipende dalla giurisprudenza.

    Citazione Originariamente Scritto da Pierelfo Visualizza Messaggio
    secondo me è più condivisibile e "problematica" di quanto non possa sembrare a qualcuno, secondo me.

    Se l'animale ha il diritto di non essere maltrattato dovrebbe anche averlo di non essere venduto, o castrato: se lo vendo o compro come un oggetto e lo castro "se mi va" ne sto comunque disponendo a mio piacimento arbitrario, quindi il "limite" di ciò che diventa lecito o meno è solamente una questione di norme sociali, di sentimento comune appunto. E qui però IMO c'è un problema.
    Si è problematica la visione di Luciom ma imho la sovrastima, cioè io non credo che creare un determinato diritto poi implichi a catena una serie di ripercussioni su tutto il resto, cosa che lui da per scontato.

    Tu, e in generale, parlate di diritti in modo ASTRATTO, quando il DIRITTO è un CASO SPECIFICO NELLA VITA.
    Anche la questione iniziale per come è posta è fuorviante, non esistono probabilmente dei diritti astratti a pensarci bene, esistono dei diritti specifici legati a un caso.

    Quindi non ha senso questo passaggio:
    "Se l'animale ha il diritto di non essere maltrattato dovrebbe anche averlo di non essere venduto, o castrato" è un non sequitur, cioè il diritto di non essere maltrattato non è correlato automaticamente agli altri, a meno che si individui nella pratica specifica della castrazione un maltrattamento. Oppure metti al bando il maltrattamento e la castrazione, ma non sono correlati, sono casi diversi.
    E la giurisprudenza è questo, valutare caso per caso.

  19. #59
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,219
    Citato in
    2930 Post(s)

    Predefinito

    Se l'animale ha il diritto di non essere maltrattato dovrebbe anche averlo di non essere venduto, o castrato:

    Ingabbiato, mangiato, cacciato, cibato con qualcosa di diverso da quello che trova in natura (wtf i croccantini? magari gli piacciono ma magari non sono ottimali etc), fotografato senza il suo consenso (per privacy ).

    Inoltre non hai toccato il problema imo non solo teorico ma decisamente pratico di QUALI animali. Perchè ok che tra le zecche e il cane c'è una grossa distanza evidente, ma tra un topo e un gatto DECISAMENTE meno.

    Quello che conta è che sappiamo che gli animali soffrono questo basta per discuterne.


    No devi anche decidere del tutto arbitrariamente che la sofferenza di esseri viventi non umani è rilevante. Quindi non c'è nulla di ovvio nel tirare fuori il concetto di dolore. Anche perchè è complicato farlo senza parlare + in generale di funzione di utilità (siamo noi umani a rifuggire il dolore, ma se esiste in natura e non è mai stato filtrato out dal pool genetico un ruolo lo svolge e chi siamo noi per decidere quale ruolo etc etc).
    conilmionome likes this.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  20. #60
    Scandinavian LAG L'avatar di Il_Robo
    Registrato il
    Nov 2008
    Reputazione
    22
    Posts
    890
    Citato in
    133 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    sarò breve... imo è sbagliato fare della violenza gratuita ad un animale, come è sbagliato farla a qualsiasi essere vivente se c'è giustificato motivo. Uccidere un animale per mangiarlo... beh mi pare ke la natura vada avanti cosi da milioni da anni, quindi nn ci vedo nulla di male. Se ne potrebbe parlare quando si scuoiano le bestiole per fare pelliccie e giubbini, magari evitare di ucciderli di botte e dargli una morte dignitosa con un colpo in testa sarebbe "eticamente" più corretto. Il discorso "vivisezione" poi è ancora più delicato e magari sarebbe "giustificabile" giusto in caso di sperimentazioni mediche (e magari anche lì, limitando le sofferenze e concedendo dei "premi" all'animale se sopravvive all'esperimento, tipo cibo extra, un ambiente migliore, etc).

    In ogni caso, anche se per me un barbecue è una festa, maltrattare un animale SENZA GIUSTIFICATO MOTIVO è eticamente sbagliato e andrebbe proibito per legge.
    La spiegazione più semplice, occamista e difficile da accettare è che queste persone hanno culo. Dario

Pagina 3 di 8 PrimaPrima 1234567 ... UltimaUltima

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •