Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Pagina 8 di 8 PrimaPrima ... 45678
Risultati da 141 a 154 di 154
Like Tree94Likes

Discussione: Diritti degli animali: sì/no, quanti, perchè

  1. #141
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,075
    Citato in
    2925 Post(s)

    Predefinito

    Ad esempio , credo concorderai sul fatto che ogni padrone sia civilmente/ penalmente responsabile delle azioni del proprio cane e allora non capisco per quale motivo contesti uno strumento utilissimo e per nulla invasivo della privacy come è attualmente il microchip.

    Non contesto, "di per sè", il microchip. Le auto hanno la targa, si può ritenere essenziale anche un database degli animali (intesi come proprietà umana). L'argomento è complesso e non ho una posizione netta a riguardo.

    Contesto semmai, come ho scritto, l'incongruenza interna CERTA; ovvero in questo specifico momento in italia O è in corso una violenza di stato nei confronti dei gatti (i quali senza microchip obbligatorio se si perdono hanno i loro diritti non difesi etc etc) O è in corso una violenza di stato nei confronto dei proprietari dei cani (i quali devono chippare il proprio animale, evidentemente non per proteggere l'animale stesso -altrimenti sarebbe obbligatorio per TUTTI gli animali- ma per altri motivi ingiustificati).

    Ma dato che vengo additato come quello che esagera con scenari paranoici infondati etc etc, mi pare che il microchip sia l'esempio esatto di una soluzione ipotetica a un ipotetico problema che è a un millimetro dal diventare il modo per lo stato di cagare il cazzo atc ai proprietari di animali in genere.

    Per i gatti mi sembra abbastanza ovvia la risposta , sono animali prettamente casalinghi e comunque non i grado di procurare gravi danni a cose o persone salvo rari casi.


    A parte che te un gatto in campagna si vede che non lo hai mai visto, lol casalinghi. Casalinghi saranno quelli incarcerati in casa. Prova a non sterilizzare un gatto e a lasciare aperte porte e finestre e dimmi se rimane in casa quando è "di turno" per la riproduzione.

    Poi prova a spiegarmi come un gatto che attraversa la strada non è un pericolo per chi guida.

    Se mettendo sotto un gatto (o per evitarlo) provoco un incidente con danni, i diritti di tutta sta gente non sono difesi per l'assenza del microchip nel gatto.

    Quindi NON SCHERZIAMO, è di tutta evidenza che è indifendibile la posizione attuale. E' CERTAMENTE errata, o nei riguardi dei cani, o nei riguardi dei gatti (e altri animali non chippati).

    Comunque voglio farti una domanda alla quale mi auguro risponderai con sincerità : tu vorresti che chiunque fosse libero di poter torturare / uccidere qualsiasi animale in qualunque momento gli passi per la testa di volerlo fare?
    Cioè , io domani mi sveglio e decido di comprare 5 cani e prendere altri 5 gattini per poi impalarli nel mio giardino ?


    Ho già risposto + volte a questa domanda. Io credo che il male minore sarebbe che lo stato consentisse ai proprietari di animali di fare di essi CIO' CHE VUOLE, nel rispetto delle altre leggi.

    Dopotutto io ritengo (ad esempio) che la religione sia pericolosa per la società, dannosa, un cancro e un problema gravissimo ma non mi sogno di renderla illegale o di chiedere che lo diventi. E la stessa cosa vale per molti altri argomenti.

    Quindi il tuo animale, nella tua proprietà, non alla vista di minori (o di pubblico non consenziente + in generale, quindi potrei capire il ban di foto/video di quel tipo su facebook e analoghi, per quanto sarebbe da discutere), dovresti poter fare qualunque cosa.

    Se l'animale è selvatico è già diverso, si può ritenere proprietà pubblica (o del proprietario del terreno in cui l'animale risiede stabilmente, hanno senso entrambe le interpretazioni, l'argomento è da discutere). Se gli eventi di cui parli avvengono alla vista dei minori, si applicano i ragionamenti che si applicano per il sesso estremo o l'horror etc etc. Se gli eventi di cui parli avvengono su proprietà pubblica, lo stato o chi per esso ha tutto il diritto di decidere cosa è consentito e cosa no sul suolo pubblico.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  2. #142
    Tight Agressive L'avatar di highlanderfab
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    Napoli
    Reputazione
    6
    Posts
    300
    Citato in
    63 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Quando elenchi i tuoi "pilastri" stai già facendo una scelta "religiosa".Premesso questo, io concordo che una volta SCELTI questi principi-pilastri, l'intero sistema giuridico debba essere orientato alla loro tutela.


    Vedi reply 118 Diritti degli animali: sì/no, quanti, perchè
    sisi concordo in pieno con quel reply, facevo solo un appunto sull' "abbandonando ogni impostazione ideologica e religiosa".
    In effetti le soluzioni filosoficamente più convincenti al problema posto in quel reply sono quelle "politeistiche", per cui tra i valori, banalmente, si sceglie.
    E la scientificità di qualsiasi giuridico/politico/etico comincia solo dopo la scelta e quindi con la premessa: posto che io ritengo che l'uomo etc etc.

    Ecco perchè, secondo me, chi contesta la concezione esposta da Lucio sullo stato e sull'irricevibilità dei diritti degli animali, dovrebbe chiarire se lo fa perchè ritiene che lo Stato dovrebbe essere fondato su altri principi (quindi riforma della costituzione, con l'introduzione eventuale di esseri viventi/senzienti al posto degli uomini), o semplicemente perchè ritiene che lo Stato debba essere "etico" e cioè legiferare a prescindere dalla costituzione e dei suoi principi, su ciò che risponde al sentimento della maggioranza in un determinato momento.

    E chiaramente in entrambi i casi è necessario prendere in considerazione le conseguenze di questa idea, perchè poi chiaramente non è che possiamo pensare che lo stato funzioni in un modo o nell'altro a seconda di come ci serve in un certo momento

  3. #143
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,075
    Citato in
    2925 Post(s)

    Predefinito

    o semplicemente perchè ritiene che lo Stato debba essere "etico" e cioè legiferare a prescindere dalla costituzione e dei suoi principi, su ciò che risponde al sentimento della maggioranza in un determinato momento.

    Questa non è la definizione di Stato etico ma di dittatura della maggioranza.

    Un sacco di gente confonde la democrazia con la dittatura della maggioranza btw.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  4. #144
    Tight Agressive L'avatar di highlanderfab
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    Napoli
    Reputazione
    6
    Posts
    300
    Citato in
    63 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    o semplicemente perchè ritiene che lo Stato debba essere "etico" e cioè legiferare a prescindere dalla costituzione e dei suoi principi, su ciò che risponde al sentimento della maggioranza in un determinato momento.

    Questa non è la definizione di Stato etico ma di dittatura della maggioranza.

    Un sacco di gente confonde la democrazia con la dittatura della maggioranza btw.
    Mi sono espresso male, non era mia intenzione dare una definizione, il termine etico voleva solo indicare una specifica caratteristica di quel tipo di leggi.
    Cmq la democrazia è un termine più ampio, la dittatura della maggioranza è una forma di democrazia.

  5. #145
    Tight Agressive L'avatar di agnellina
    Registrato il
    May 2013
    Località
    Bessarabia
    Reputazione
    8
    Posts
    402
    Citato in
    68 Post(s)

    Predefinito

    Boom richieste di eutanasia, il veterinario: "Avete rotto, animali non sono un fastidio" - Tgcom24

    .. si è "rotto i coglioni di chi chiede l'eutanasia per il proprio animale domestico" senza che quest'ultimo sia gravemente ammalato....
    ..In quei momenti mi viene il dubbio a chi andrebbe fatta l'iniezione....

    Questo è un grande!
    G.Davide and rossomaxbors like this.

  6. #146
    Monkey Tilt L'avatar di fpolle
    Registrato il
    Dec 2010
    Reputazione
    13
    Posts
    1,383
    Citato in
    108 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da agnellina Visualizza Messaggio
    Boom richieste di eutanasia, il veterinario: "Avete rotto, animali non sono un fastidio" - Tgcom24

    .. si è "rotto i coglioni di chi chiede l'eutanasia per il proprio animale domestico" senza che quest'ultimo sia gravemente ammalato....
    ..In quei momenti mi viene il dubbio a chi andrebbe fatta l'iniezione....

    Questo è un grande!
    oltretutto è illegale

  7. #147
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,075
    Citato in
    2925 Post(s)

    Predefinito

    Come funziona la normativa? cioè in quali casi è legale procedere all'eutanasia di un animale?
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  8. #148
    Monkey Tilt L'avatar di fpolle
    Registrato il
    Dec 2010
    Reputazione
    13
    Posts
    1,383
    Citato in
    108 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Come funziona la normativa? cioè in quali casi è legale procedere all'eutanasia di un animale?
    Per quanto riguarda gli animali domestici solo se gravemente malati, tipo tumore terminale e simili.
    Non puoi andare dal veterinario e dire "non lo voglio più ammazzalo" o "fa la pipì in casa ammazzalo" (true story del mio veterinario).
    Il veterinario dichiara che l'animale è malato grave e dietro volontà del padrone fa la punturina, poi chiaro.. si può sempre trovare il veterinario compiacente (da quello che ricordo la punturina costa intorno ai 150 a Verona).

  9. #149
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,075
    Citato in
    2925 Post(s)

    Predefinito

    Quindi in pratica gli animali gravemente malati hanno + diritti degli umani gravemente malati?
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  10. #150
    Monkey Tilt L'avatar di fpolle
    Registrato il
    Dec 2010
    Reputazione
    13
    Posts
    1,383
    Citato in
    108 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Quindi in pratica gli animali gravemente malati hanno + diritti degli umani gravemente malati?
    Non è una decisione che spetta loro, quindi no.

  11. #151
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,075
    Citato in
    2925 Post(s)

    Predefinito

    Non è una decisione che spetta loro, quindi no.


    Un padre (o una madre) non può scegliere di fare la "punturina" al figlio di pochi mesi/anni in agonia orrenda ma può scegliere di farla al gatto che zoppica e vomita sempre.

    Mi sembra che non sia assurdo dire quindi che la dignità del bimbo vale meno di quella del gatto/cane malato nel nostro ordinamento.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  12. #152
    Monkey Tilt L'avatar di fpolle
    Registrato il
    Dec 2010
    Reputazione
    13
    Posts
    1,383
    Citato in
    108 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Non è una decisione che spetta loro, quindi no.


    Un padre (o una madre) non può scegliere di fare la "punturina" al figlio di pochi mesi/anni in agonia orrenda ma può scegliere di farla al gatto che zoppica e vomita sempre.

    Mi sembra che non sia assurdo dire quindi che la dignità del bimbo vale meno di quella del gatto/cane malato nel nostro ordinamento.
    Secondo la tua (e mia) ratio si, secondo la ratio dello stato falsamente laico in cui viviamo la dignità sta nel soffrire fino alla fine perché il suicidio è peccato.

  13. #153
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,075
    Citato in
    2925 Post(s)

    Predefinito

    Secondo la tua (e mia) ratio si, secondo la ratio dello stato falsamente laico in cui viviamo la dignità sta nel soffrire fino alla fine perché il suicidio è peccato.


    Quindi perchè non sento cattolici animalisti che chiedono di eliminare l'eutanasia per gli animali?
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  14. #154
    Monkey Tilt L'avatar di rossomaxbors
    Registrato il
    Oct 2010
    Reputazione
    10
    Posts
    1,854
    Citato in
    82 Post(s)

    Predefinito

    perchè il vero cattolico non può essere animalista

Pagina 8 di 8 PrimaPrima ... 45678

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •