Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 61
Like Tree61Likes

Discussione: Cannabis: pareri e confronto

  1. #41
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,255
    Citato in
    2935 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da BBMazzo Visualizza Messaggio
    31/05/2015
    Molecular Psychiatry - Telling true from false: cannabis users show increased susceptibility to false memories
    Fatto dall'ospedale di Sant Pau a Barcellona. La catalogna è super tollerante al tema.

    Vero @Luciom, ma seguendo il tuo principio allora non dovremmo fidarci di nessuno studio se non di quelli privati e sarebbero comunque influenzati dall'ideologia del capoprogetto o altri scopi.
    Ho capito quel che intendi, ci sono ricerche che eticamente e politicamente non toccano temi così profondi da spostare equilibri di stato o forze maggiori ed il contrario. Le prime dovrebbero essere più affidabili delle seconde perchè nelle seconde c'è l'influenza delle "forze maggiori". Ricollegandomi alla mia prima frase, allora potremmo fare teorie complottiste per qualsiasi ambito.


    Inoltre:

    Perchè alcool, caffe ed etc. in età adulta fanno bene?


    Per uniformare il pensiero:
    Con autodistruzione intendevo qualsiasi azione fisica nociva che faccia divergere il nostro corpo dal suo naturale processo di invecchiamento.
    Mangiare nutella, bere caffè, vaporizzare, fumare (alcuni esempi da voi proposti), farsi la doccia 4 volte al giorno etc. sono tutti esempi di azioni NON NECESSARIE per la sopravvivenza ed i naturali processi biochimici del corpo. Questo è il concetto di autodistruzione da me scritto sopra.
    "divergere dal naturale processo di invecchiamento" non significa nulla (in natura l'invecchiamento è il caso anomalo, muori prima). Al limite puoi dire "massimizzare il numero di anni di vita", che se fatto a costo di qualunque altra cosa ovviamente porta alla soluzione di non andare mai vicino a una strada se non per necessità mediche etc etc. Ovvero vivere sotto una bolla di vetro.

    Quasi ogni scelta che fai nella vita è sub-ottimale rispetto a un (imo assurdo) obiettivo di massimizzazione della salute/durata della vita, si fanno cose diverse dall'ottimizzare il numero di anni di vita perchè i valori (obiettivi) sono spesso altri.

    E non è "superiore" quello di massimizzare il numero di anni di vita.

    In sostanza tu chiami autodistruzione qualcosa che si allontana da un obiettivo che hai praticamente solo tu, è un uso orwelliano dei termini.

    Ah e detto questo ANCHE nella tua ottica non è detto che la cannabis in modiche quantità sia deleteria, cioè quasi certamente lo è meno che mangiare pasta.

    Sono virtualmente certo che 3-4 tiri di canna dopo cena invece di un dolce siano meglio per il tuo organismo anche nel tuo (assurdo imo) obiettivo.

    La ricerca che linki per esempio (che mi sembra credibile , sia come fonte sia come approccio etc), parla di "heavy cannabis users", non ho capito qual è la soglia esattamente, ma non mi pare una novità che l'uso massiccio possa provocare dei problemi. Prova a mangiare 1 chilo di radicchio OGNI GIORNO, secondo me dopo 3 anni qualche problema che altri non hanno te lo trovano.

    E' virtualmente impossibile trovare una sostanza che non abbia alcun effetto negativo per l'uomo se consumata in quantità "alte" (ovviamente la soglia cambia). Compreso l'acqua naturale.

    Chiameresti l'acqua frizzante autodistruttiva perchè se ne bevi 4-5 litri al giorno per anni lo stomaco ti saluta?
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  2. #42
    Monkey Tilt L'avatar di ciochi
    Registrato il
    Oct 2011
    Reputazione
    9
    Posts
    1,558
    Citato in
    154 Post(s)

    Predefinito

    Tra l'altro io ho fumato una canna praticamente tutti i giorni, compresi i pre-esami anche mentre ripassavo, e questo non mi ha impedito di laurearmi con 110 e lode in ingegneria.
    Ora non dico che sia salutare, ma non vedo davvero come dice lucio come possa essere tollerato e tollerabile alcol e sigarette, nonchè dolci industriali, e non cannabis.
    ALuckyguy: T2
    TopGrinder:T2????
    ALuckyGuy:Z5

  3. #43
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,255
    Citato in
    2935 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ciochi Visualizza Messaggio
    Tra l'altro io ho fumato una canna praticamente tutti i giorni, compresi i pre-esami anche mentre ripassavo, e questo non mi ha impedito di laurearmi con 110 e lode in ingegneria.
    Ora non dico che sia salutare, ma non vedo davvero come dice lucio come possa essere tollerato e tollerabile alcol e sigarette, nonchè dolci industriali, e non cannabis.
    E' anche quasi certo che gli effetti siano decisamente diversi, potenzialmente anche drammaticamente diversi, tra persona e persona, e che ci sia qualcosa di simile a quello che c'è per il fumo. Ovvero un certo numero di persone hanno danni anche elevati, e questo fa sì che studi generalmente misurino un danno, perchè se su 100, 15 o 20 hanno danno elevati e 80-85 no, te ovviamente puoi parlare di danni in media. Solo che se non è random l'essere danneggiati, ovvero se dipende dalla genetica (o dal bioma, o da altri caratteri non ereditari che però comunque diversificano le persone tra loro, tipo dieta, clima in cui vivono etc), gli 80-85 possono farne uso tranquillamente (o magari per loro i danni sono semplicemente eccezionalmente bassi).

    Io per dire non posso fare uso di cannabis, su di me ha un effetto troppo potente e mi da allo stomaco molto rapidamente. Il che è strano se penso che ho alte soglie di tolleranza a caffeina°/alcol/nicotina. Ma forse i cannabinoidi sono proprio diversi (anzi, sicuramente lo sono), e si vede che a me fanno effetti "eccessivi", o che comunque non gradisco.

    Quindi forse per me, nell'ottica bbmazzo (o anche in un ottica + ragionevole) si può dire che il consumo di cannabis sarebbe "autodistruttivo".

    Ma se in generale si è convinti della possibilità non remota che le differenze siano ENORMI tra persona e persona nell'ambito della reazione a quella sostanza.. beh parlarne in generale è un grave errore.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  4. #44
    Antonius L'avatar di conilmionome
    Registrato il
    Oct 2010
    Reputazione
    60
    Posts
    2,337
    Citato in
    166 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio

    Io per dire non posso fare uso di cannabis, su di me ha un effetto troppo potente e mi da allo stomaco molto rapidamente. Il che è strano se penso che ho alte soglie di tolleranza a caffeina°/alcol/nicotina. Ma forse i cannabinoidi sono proprio diversi (anzi, sicuramente lo sono), e si vede che a me fanno effetti "eccessivi", o che comunque non gradisco.

    Quindi forse per me, nell'ottica bbmazzo (o anche in un ottica + ragionevole) si può dire che il consumo di cannabis sarebbe "autodistruttivo".

    Ma se in generale si è convinti della possibilità non remota che le differenze siano ENORMI tra persona e persona nell'ambito della reazione a quella sostanza.. beh parlarne in generale è un grave errore.
    Concordo.
    Sono assolutamente pro liberalizzazione di praticamente quasi tutte le sostanze, cocaina compresa ma magari eroina no.
    Questo per diminuire la criminalità, aumentare il gettito fiscale, avere un controllo sul prodotto e sui consumatori. Tanto la domanda di certe sostanze c'è e ci sarà sempre, non è che il proibizionismo migliori la situazione. Al contrario la storia ne è piena di esempi di come il proibizionismo sia sempre stato deleterio e abbia provocato più danni che benefici, esempio lampante l'assurdo proibizionismo americano degli anni '20 del secolo scorso.
    Detto questo gli effetti della marjuana non sono così innocui per tutti. Io per primo ho sempre fatto fatica a reggerla e per anni ho sempre fequentato fumatori. Nel senso che qualche fumata l'ho fatta più di una volta, qualche volta era carino ma spesso se facevo un solo tiro in più stavo malissimo. Della serie semiparalizzato, sbiancato senza reagire.
    E al contrario se si parla di alcool, caffeina etc.. non ho mai avuto problemi anche se si bevevano litrate di cocktail devastanti non ho neanche mai vomitato.
    Quindi è proprio la marjuana che anche a bassi dosaggi mi prende proprio malissimo
    Se sei incerto o titubante tira un 5 oppure un fante

  5. #45
    Scandinavian LAG L'avatar di CrackUrLuck
    Registrato il
    Dec 2010
    Località
    In your leaks
    Reputazione
    137
    Posts
    706
    Citato in
    135 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    http://www.wired.it/scienza/medicina...campaign=wired

    Inviato dal telefono di tua mamma
    Dr.Manhattan and BBMazzo like this.
    "Incapaci di fare forte ciò che è giusto, abbiamo fatto giusto ciò che è forte." (Blaise Pascal)

  6. #46
    Monkey Tilt L'avatar di BBMazzo
    Registrato il
    Oct 2012
    Località
    Genova
    Reputazione
    139
    Posts
    1,504
    Citato in
    131 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    in natura l'invecchiamento è il caso anomalo
    @Luciom

    Questo è un tuo parere. L'entropia e la visione quantistico-energetica a me fanno credere che sia un fenomeno fisico (e quindi influenzabile).

    Nella maggior parte dei casi "...muori prima"
    @CrackUrLuck
    Vorrei proprio questo, sentire i racconti delle persone (sopratutto sane perchè si avvicinano più alla mia situazione) e del loro rapporto con la ganja. Ne parlo in giro ed alle feste perchè lo trovo un buon modo per socializzare e condividere una passione che, però, non so quanto possa essere valevole per il futuro.
    Ultima modifica di BBMazzo; 12-02-2016 alle 00:54

  7. #47
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jul 2012
    Località
    Cagliari
    Reputazione
    26
    Posts
    1,062
    Citato in
    40 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Vorrei proprio questo, sentire i racconti delle persone (sopratutto sane perchè si avvicinano più alla mia situazione) e del loro rapporto con la ganja.
    Sugli effetti a lungo termine si trovano infiniti pareri contrastanti, ho letto e confrontato diverse ricerche che imo (e non solo) non dicono davvero nulla, svolte su campioni non affidabili, su soggetti provenienti da situazioni sociali differenti etc.

    Per quanto riguarda la mia esperienza la cosa che più mi è parsa evidente è quanto gli effetti della cannabis variano da persona a persona(probabilmente pure EVENTUALI danni a lungo andare?). Io ad esempio non riuscire mai a fumare ogni giorno e svolgere regolarmente le mie attivitá (uni, grinding etc), come non riuscirei a rimanere senza fumare più di 2-3 settimane. O Dio non è che ne senta il bisogno fisiologico, peró è una cosa che mi concedo volentieri perchè provo diversi piaceri nel farlo.

    Tipo nei periodi particolarmente stressanti a me sinceramente fumare una canna la notte aiuta ad autoanalizzarmi, capire gli errori che sto commettendo e a cui generalmente non faccio caso, trovare soluzioni a problematiche varie e insomma 1k cose che quando non fumo generalmente do per scontato anche se non dovrei. Poi vabbé l'amplificazione delle emozioni quando guardi un film o leggi un bel libro, o la bellezza dietro un qualcosa apparentemente insignificante, sono tutti piaceri che non vedo perchè dovrei evitare. Solitamente fumo solo la notte quando mi concedo del tempo libero, e non più di 3 giorni a settimana in media.

    Detto questo a differenza mia conosco mille persone che fumano regolarmente e svolgono altrettanto regolarmente le proprie attivitá, alcuni che studiano e fumano (ottendendo anche risultati brillanti), altri che grindano meglio sotto effetto etc.

    Va trovato solo il giusto equilibrio, come per qualsiasi cosa
    TheBeroz, fullsteal and gico7 like this.

  8. #48
    Calling Station
    Registrato il
    Feb 2015
    Reputazione
    0
    Posts
    180
    Citato in
    21 Post(s)

    Predefinito

    No, non fa male. Ma a volte si, le persone decidono di farsi male.

  9. #49
    Calling Station
    Registrato il
    Mar 2012
    Località
    Roma
    Reputazione
    3
    Posts
    94
    Citato in
    4 Post(s)

    Predefinito

    Io non ho mai riscontrato problemi a fumare e fare tutto il resto delle mie attività, dallo studio (quando ero giovane...) al lavoro, al poker ecc.......
    Dalla mia esperienza posso dire che l'effetto cambia da persona a persona. Chi con 1 tiro già "vola" e chi fuma con tranquillità senza manifestare alcuna differenza a me ad esempio vengono solo gli occhi rossi qualche volta...., ma per il resto sono sempre lucido
    Certe cose non spariranno mai, quindi meglio regolamentare incassare e dare prodotti di qualità (vedere ad esempio Amsterdam).

  10. #50
    Monkey Tilt L'avatar di BBMazzo
    Registrato il
    Oct 2012
    Località
    Genova
    Reputazione
    139
    Posts
    1,504
    Citato in
    131 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sampeiroma Visualizza Messaggio
    Io non ho mai riscontrato problemi a fumare e fare tutto il resto delle mie attività, dallo studio (quando ero giovane...) al lavoro, al poker ecc.......
    Dalla mia esperienza posso dire che l'effetto cambia da persona a persona. Chi con 1 tiro già "vola" e chi fuma con tranquillità senza manifestare alcuna differenza a me ad esempio vengono solo gli occhi rossi qualche volta...., ma per il resto sono sempre lucido
    Certe cose non spariranno mai, quindi meglio regolamentare incassare e dare prodotti di qualità (vedere ad esempio Amsterdam).
    Cos'è amsterdam?

  11. #51
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2011
    Reputazione
    40
    Posts
    1,514
    Citato in
    115 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da BBMazzo Visualizza Messaggio
    L'entropia e la visione quantistico-energetica a me fanno credere che sia un fenomeno fisico (e quindi influenzabile).
    Cosa si intende per visione quantistico-energetica??

  12. #52
    Monkey Tilt L'avatar di BBMazzo
    Registrato il
    Oct 2012
    Località
    Genova
    Reputazione
    139
    Posts
    1,504
    Citato in
    131 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Harry Visualizza Messaggio
    Cosa si intende per visione quantistico-energetica??
    La visione scientifica con cui vengono studiati i fenomeni fisici di oggi.
    Quantistica perchè abbiamo passato il periodo newtoniano da qualche decennio. Questo le persone lo sanno, ma in pochi si rendono realmente conto di quanto i sensi siano limita(n)ti.
    Energetica perchè l'uomo medio è più materiale che spirituale, dimenticandosi di essere per .0000000etc% materia e 9.9999999999etc energia.
    ilPIKARO91 likes this.

  13. #53
    Monkey Tilt L'avatar di ilPIKARO91
    Registrato il
    Aug 2009
    Località
    London
    Reputazione
    19
    Posts
    1,366
    Citato in
    147 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da BBMazzo Visualizza Messaggio
    La visione scientifica con cui vengono studiati i fenomeni fisici di oggi.
    Quantistica perchè abbiamo passato il periodo newtoniano da qualche decennio. Questo le persone lo sanno, ma in pochi si rendono realmente conto di quanto i sensi siano limita(n)ti.
    Energetica perchè l'uomo medio è più materiale che spirituale, dimenticandosi di essere per .0000000etc% materia e 9.9999999999etc energia.
    penso che io e te su skype avremmo delle cose interessanti da dirci.
    "è risaputo ormai che dietro ai forum ci sono vere lobby di gente sconosciuta, senza arte e nè pane"

    "Trout aveva scritto su un albero che faceva i soldi. Aveva come foglie i biglietti da venti dollari. I suoi fiori erano titoli di stato. I suoi frutti erano diamanti. Attirava gli esseri umani, che si ammazzavano tra loro intorno alle sue radici e così diventavano un ottimo fertilizzante."

  14. #54
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,255
    Citato in
    2935 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da BBMazzo Visualizza Messaggio
    La visione scientifica con cui vengono studiati i fenomeni fisici di oggi.
    Quantistica perchè abbiamo passato il periodo newtoniano da qualche decennio. Questo le persone lo sanno, ma in pochi si rendono realmente conto di quanto i sensi siano limita(n)ti.
    Energetica perchè l'uomo medio è più materiale che spirituale, dimenticandosi di essere per .0000000etc% materia e 9.9999999999etc energia.
    Energia e materia sono convertibili l'una nell'altra perchè ne parli come se fossero cose distinte oppure addirittura agli antipodi?

    I sensi limitati e la teoria dei quanti ci azzeccano come mettere il parmigiano sulla frittura di pesce.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  15. #55
    Monkey Tilt L'avatar di BBMazzo
    Registrato il
    Oct 2012
    Località
    Genova
    Reputazione
    139
    Posts
    1,504
    Citato in
    131 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Energia e materia sono convertibili l'una nell'altra perchè ne parli come se fossero cose distinte oppure addirittura agli antipodi?

    I sensi limitati e la teoria dei quanti ci azzeccano come mettere il parmigiano sulla frittura di pesce.
    Chi ne parla come antipodi? Io dico che tramite la mente l'uomo può essere più energetico che materiale e viceversa. La media secondo quanto ho letto in libri ed opinione personale è rappresentata da persone che vivono secondo causa - effetto quindi sono "più materiali" rispetto ad altri.

    Sensi-quantistica: ed io cos'ho detto? Esattamente quello che hai rimarcato tu, non c'entrano nulla. Grazie alla teoria quantistica ci si rende conto ulteriormente (oltre tutte le forme di presa di coscienza) che i sensi non permettono di "osservare"/studiare/indagare etc la realtà.
    Sono due o tre post che non ho voglia di spiegarti cosa intendo e canni completamente la mia interpretazione mentre altri su skype e facebook arrivano al punto direttamente. Scrivo male ed è assodato, ma ce ne metti del tuo Luciom.

  16. #56
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,255
    Citato in
    2935 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da BBMazzo Visualizza Messaggio
    Chi ne parla come antipodi? Io dico che tramite la mente l'uomo può essere più energetico che materiale e viceversa. La media secondo quanto ho letto in libri ed opinione personale è rappresentata da persone che vivono secondo causa - effetto quindi sono "più materiali" rispetto ad altri.

    Sensi-quantistica: ed io cos'ho detto? Esattamente quello che hai rimarcato tu, non c'entrano nulla. Grazie alla teoria quantistica ci si rende conto ulteriormente (oltre tutte le forme di presa di coscienza) che i sensi non permettono di "osservare"/studiare/indagare etc la realtà.
    Sono due o tre post che non ho voglia di spiegarti cosa intendo e canni completamente la mia interpretazione mentre altri su skype e facebook arrivano al punto direttamente. Scrivo male ed è assodato, ma ce ne metti del tuo Luciom.
    Anche l'energia segue le regole del causa-effetto.

    La teoria dei quanti è stata dimostrata con misurazioni... dette anche percezioni sensoriali. Misuri con la vista. Non con lo spirito.

    Io non è che canno la tua interpretazione, è che tu non hai idea di cosa stai parlando.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  17. #57
    Monkey Tilt L'avatar di BBMazzo
    Registrato il
    Oct 2012
    Località
    Genova
    Reputazione
    139
    Posts
    1,504
    Citato in
    131 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Io non è che canno la tua interpretazione, è che tu non hai idea di cosa stai parlando.
    Thug life

  18. #58
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2011
    Reputazione
    40
    Posts
    1,514
    Citato in
    115 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da BBMazzo Visualizza Messaggio
    in pochi si rendono realmente conto di quanto i sensi siano limita(n)ti.
    Energetica perchè l'uomo medio è più materiale che spirituale, dimenticandosi di essere per .0000000etc% materia e 9.9999999999etc energia.
    Io, purtroppo, non sono tra quei pochi.
    Potresti spiegare meglio la correlazione tra "entropia, visione quantistico-energetica" e l'invecchiamento?
    Quali sono i risvolti pratici (radicali) di tale visione su fenomeni di questa natura?

  19. #59
    Monkey Tilt L'avatar di BBMazzo
    Registrato il
    Oct 2012
    Località
    Genova
    Reputazione
    139
    Posts
    1,504
    Citato in
    131 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Harry Visualizza Messaggio
    Io, purtroppo, non sono tra quei pochi.
    Potresti spiegare meglio la correlazione tra "entropia, visione quantistico-energetica" e l'invecchiamento?
    Quali sono i risvolti pratici (radicali) di tale visione su fenomeni di questa natura?
    E' quotato 1.05 che tu mi stia lollando

    Un libro abbastanza sbrigativo è "breaking the habit of being yourself" di J.Dispenza. Credo il tutto fosse scritto meglio nel suo primo libro di cui non ricordo il nome(non per l'invecchiamento ma per la visione quantistico-energetica). Sicuramente spiega meglio di me il concetto e negli indici, troverai molte altre letture scientifiche interessanti.

    In ogni caso do la mia interpretazione, completamente OT e super personale . Vedo l'invecchiamento come dispersione della "nostra energia" (da qui, entropia). I risultati mostrati sulle proteine, i mitocondri, i geni, altro non sono che parti del nostro essere materiale, quindi le ricerche fatte fin'ora sono solamente il cercare l'effetto.
    Luciom e la sua onniscienza dicevano che invecchiare non fa parte della natura ma è l'anomalia, io la trovo una visione troppo rinascimentale dove viene posto non solo l'uomo ma tutti gli esseri viventi su un piedistallo.

    Io, purtroppo, non sono tra quei pochi.
    Sfortunatamente neanche io mi credo tra i pochi che lo abbiano fatto proprio

  20. #60
    Monkey Tilt L'avatar di Whinaments
    Registrato il
    Jan 2010
    Località
    R/fcommittedlandia
    Reputazione
    39
    Posts
    1,480
    Citato in
    292 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da BBMazzo Visualizza Messaggio
    E' quotato 1.05 che tu mi stia lollando

    Un libro abbastanza sbrigativo è "breaking the habit of being yourself" di J.Dispenza. Credo il tutto fosse scritto meglio nel suo primo libro di cui non ricordo il nome(non per l'invecchiamento ma per la visione quantistico-energetica). Sicuramente spiega meglio di me il concetto e negli indici, troverai molte altre letture scientifiche interessanti.

    In ogni caso do la mia interpretazione, completamente OT e super personale . Vedo l'invecchiamento come dispersione della "nostra energia" (da qui, entropia). I risultati mostrati sulle proteine, i mitocondri, i geni, altro non sono che parti del nostro essere materiale, quindi le ricerche fatte fin'ora sono solamente il cercare l'effetto.
    Luciom e la sua onniscienza dicevano che invecchiare non fa parte della natura ma è l'anomalia, io la trovo una visione troppo rinascimentale dove viene posto non solo l'uomo ma tutti gli esseri viventi su un piedistallo.



    Sfortunatamente neanche io mi credo tra i pochi che lo abbiano fatto proprio
    La domanda che mi sovviene (sorge spontanea faceva troppo Lubrano) è: da dove viene tutta questa "energia" che poi va ad affievolirsi con l' invecchiamento?
    Voglio proprio vedere se uno con un cancro si preoccupa del filo interdentale. Ics

    Don' t worry che entro 30-40M di mani la varianza si annulla anche in mtt. luciom

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •