Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 32
Like Tree29Likes

Discussione: Help scelta post laurea

  1. #1
    Calling Station
    Registrato il
    May 2014
    Reputazione
    0
    Posts
    72
    Citato in
    8 Post(s)

    Predefinito Help scelta post laurea

    Qualcuno di voi mi conosce, la maggior parte no. Mi chiamo Alessandro, ho 24 anni, sono di Treviso. Non ho mai giocato a poker a livello professionale, ho sempre e solo provato a pagarmi le spese e mettermi via 2 soldi durante l'uni. A settembre dovrei finire la triennale in economia e commercio (ci ho messo 5 anni per un misto di problemi personali/svogliatezza/poker). Postlaurea le mie scelte potranno essere: trovarmi lavoro vicino a casa, continuare con la magistrale in economics and finance o simili, prendere buon coach e andare a giocare sit sul .com o partire da quasi zero e prendere coach x gli mtt sempre sul com, preferibilmente in un luogo dove possa approcciarmi anche al live. Attualmente vivo con i miei, ho un liferoll personale di circa 70K e non ho grandi motivi per restare in Italia, anzi mi piacerebbe molto vedere posti nuovi e improvare un po' l'inglese (non per forza per giocare sul com, valuterei anche un master/specialistica all'estero). Le mie aspirazioni mi porterebbero lontano da un lavoro impiegatizio fulltime con poco avanzamento di carriera ma di sti tempi a volte si è costretti ad accontentarsi. Vorrei un vostro parere sulle altre 2 vie: Specializzazione in ambito finanza, magari riportando esempi sul cosa e dove; provare col poker.com, ad esempio un'idea sarebbe unirmi alla truppa di Alioto a Bratislava, giocare sul com e selectare partite facili live, avendo la libertà di girare un po' l'Europa con qualche piccola trasferta, cosa che facendo la magistrale sarebbe difficile, erasmus a parte.
    Vi prego limitatevi ad un analisi ''opportunità a parità di skill'', ipotizzate che io sia uno studente nella media e un giocatore nella media. Grazie a chi contribuirà.

  2. #2
    Monkey Tilt L'avatar di fpolle
    Registrato il
    Dec 2010
    Reputazione
    13
    Posts
    1,383
    Citato in
    108 Post(s)

    Predefinito

    Hai 70k da parte, io fossi al posto tuo farei qualcosa di simile a quello che ha fatto il buon @m@zzi: ti paghi un master top in Usa o all'estero (ad esempio con quei soldi vai easy a LSE o simili).

  3. #3
    Tight Agressive
    Registrato il
    Dec 2009
    Reputazione
    7
    Posts
    349
    Citato in
    38 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fpolle Visualizza Messaggio
    Hai 70k da parte, io fossi al posto tuo farei qualcosa di simile a quello che ha fatto il buon @m@zzi: ti paghi un master top in Usa o all'estero (ad esempio con quei soldi vai easy a LSE o simili).
    a differenza di OP io non ero (particolarmente) skillato a poker. il roll che ho avuto la fortuna di fare derivava dal .it agli albori.
    ero uno studente sopra la media, anche se assolutamente non un genio o imo particolarmente brillante.

    ci vorrebbe qualcuno che conoscesse le skills di oppo, pokeristiche e di studio.
    ma se sei un giocatore nella media e uno studente nella media, non ti consiglierei ne` un master in america, ne` di giocare a poker full time. nel primo caso rischi che l'investimento sia -EV (una barcata di $ e poi magari non trovi lavoro), nel secondo puoi tirare a campare ma non sai mai per quanto.
    forse un master/magistrale meno costosa in UK sarebbe una scelta migliore.

    se poi sei un fenomeno, allora il discorso cambia.

  4. #4
    Fish
    Registrato il
    Dec 2014
    Reputazione
    0
    Posts
    46
    Citato in
    2 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da m@zzi Visualizza Messaggio
    a differenza di OP io non ero (particolarmente) skillato a poker. il roll che ho avuto la fortuna di fare derivava dal .it agli albori.
    ero uno studente sopra la media, anche se assolutamente non un genio o imo particolarmente brillante.

    ci vorrebbe qualcuno che conoscesse le skills di oppo, pokeristiche e di studio.
    ma se sei un giocatore nella media e uno studente nella media, non ti consiglierei ne` un master in america, ne` di giocare a poker full time. nel primo caso rischi che l'investimento sia -EV (una barcata di $ e poi magari non trovi lavoro), nel secondo puoi tirare a campare ma non sai mai per quanto.
    forse un master/magistrale meno costosa in UK sarebbe una scelta migliore.

    se poi sei un fenomeno, allora il discorso cambia.
    Può dare un' occhiata anche in Svizzera imho per master, con possibilità nel frattempo di giocare on-line e live

    Inviato dal mio HUAWEI SCL-L21 utilizzando Tapatalk

  5. #5
    Calling Station
    Registrato il
    May 2014
    Reputazione
    0
    Posts
    72
    Citato in
    8 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da m@zzi Visualizza Messaggio
    a differenza di OP io non ero (particolarmente) skillato a poker. il roll che ho avuto la fortuna di fare derivava dal .it agli albori.
    ero uno studente sopra la media, anche se assolutamente non un genio o imo particolarmente brillante.

    ci vorrebbe qualcuno che conoscesse le skills di oppo, pokeristiche e di studio.
    ma se sei un giocatore nella media e uno studente nella media, non ti consiglierei ne` un master in america, ne` di giocare a poker full time. nel primo caso rischi che l'investimento sia -EV (una barcata di $ e poi magari non trovi lavoro), nel secondo puoi tirare a campare ma non sai mai per quanto.
    forse un master/magistrale meno costosa in UK sarebbe una scelta migliore.

    se poi sei un fenomeno, allora il discorso cambia.
    non sono un fenomeno in nessuna delle 2...non so davvero dire in cosa sono peggio. Probabilmente data la mia mediocrità in entrambi i campi potrei limitarmi a una magistrale qui in Italia o un master di medio/basso profilo

  6. #6
    Scandinavian LAG L'avatar di xplosive
    Registrato il
    Dec 2012
    Reputazione
    17
    Posts
    855
    Citato in
    68 Post(s)

    Predefinito

    sei fuori corso da un tot, dovresti capire dove vuoi lavorare, che requisiti chiedono e vedere se conviene la triennale.

    poker.it/com, magari nel breve è la scelta + furba, ma nel lungo chi lo sa, è veramente difficile capire quanto durerà e considerando che la crescita degli utenti è negativa (churn > growth, senza ombra di dubbio), allora forse dovresti essere più lungimirante.

    70k sono un roll "discreto", se stai dai tuoi tagli i costi in maniera interessante, dovresti grindare lo studio in finanza operativa per conto tuo, in un paio d' anni, se non sei uno sbandato, potresti avere un buon roll per continuare (o potresti anche andare schienato). trading è probabilmente una delle poche attività che ti lasciano la libertà e che puoi gestirti da imprenditore, senza essere ammazzato da tasse e burocrazia in italia. chiaramente, come nel poker, la stragrande maggioranza va schienata.

    se già non lo stai facendo, dovresti allocare opportunamente questi soldi, che sia con investimenti di lungo termine o tramite posizioni che tieni su timeframe più ridotti. se non sai come farlo è un problema abbastanza grosso imho.

    il fatto è che se sei nella media come studente o come giocatore, sicuramente perderai, quindi devi capire cosa ti manca per esser meglio della media e battere almeno quella per fare soldi. se sei uno studente medio, chi sarà pronto ad assumerti?
    For us to live any other way was nuts. Uh, to us, those goody-good people who worked shitty jobs for bum paychecks and took the subway to work every day, and worried about their bills, were dead. I mean they were suckers. They had no balls.

  7. #7
    Calling Station
    Registrato il
    May 2014
    Reputazione
    0
    Posts
    72
    Citato in
    8 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da xplosive Visualizza Messaggio
    sei fuori corso da un tot, dovresti capire dove vuoi lavorare, che requisiti chiedono e vedere se conviene la triennale.

    poker.it/com, magari nel breve è la scelta + furba, ma nel lungo chi lo sa, è veramente difficile capire quanto durerà e considerando che la crescita degli utenti è negativa (churn > growth, senza ombra di dubbio), allora forse dovresti essere più lungimirante.

    70k sono un roll "discreto", se stai dai tuoi tagli i costi in maniera interessante, dovresti grindare lo studio in finanza operativa per conto tuo, in un paio d' anni, se non sei uno sbandato, potresti avere un buon roll per continuare (o potresti anche andare schienato). trading è probabilmente una delle poche attività che ti lasciano la libertà e che puoi gestirti da imprenditore, senza essere ammazzato da tasse e burocrazia in italia. chiaramente, come nel poker, la stragrande maggioranza va schienata.

    se già non lo stai facendo, dovresti allocare opportunamente questi soldi, che sia con investimenti di lungo termine o tramite posizioni che tieni su timeframe più ridotti. se non sai come farlo è un problema abbastanza grosso imho.

    il fatto è che se sei nella media come studente o come giocatore, sicuramente perderai, quindi devi capire cosa ti manca per esser meglio della media e battere almeno quella per fare soldi. se sei uno studente medio, chi sarà pronto ad assumerti?
    Io intendevo nella media dei vincenti chiaramente, 70K non li ho fatti vendendo banane...40 sculati in un mtt anni fa e 30 messi via negli ultimi 2-3anni. I soldi li avevo già investiti in titoli di stato nel 2012 quando spread era alto e pagavano bene. Il mio plan principale è restare a Ca' Foscari dove ho fatto la triennale e continuare con economics and finance >> Scheda del corso: Corso di Laurea Magistrale in Economia e Finanza - Economics and finance - Ca' Foscari
    Ogni parere sul corso è ben accetto, la mia aspirazione extrapoker risiede in un lavoro di medio alto profilo nel mondo della finanza, indipendentemente dall'istituzione per cui andrei a lavorare o dall'attività che farei in proprio. (Tutti quelli indicati nel link su profili professionali + trading)

  8. #8
    Calling Station
    Registrato il
    May 2014
    Reputazione
    0
    Posts
    72
    Citato in
    8 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da xplosive Visualizza Messaggio
    sei fuori corso da un tot, dovresti capire dove vuoi lavorare, che requisiti chiedono e vedere se conviene la triennale.

    poker.it/com, magari nel breve è la scelta + furba, ma nel lungo chi lo sa, è veramente difficile capire quanto durerà e considerando che la crescita degli utenti è negativa (churn > growth, senza ombra di dubbio), allora forse dovresti essere più lungimirante.

    70k sono un roll "discreto", se stai dai tuoi tagli i costi in maniera interessante, dovresti grindare lo studio in finanza operativa per conto tuo, in un paio d' anni, se non sei uno sbandato, potresti avere un buon roll per continuare (o potresti anche andare schienato). trading è probabilmente una delle poche attività che ti lasciano la libertà e che puoi gestirti da imprenditore, senza essere ammazzato da tasse e burocrazia in italia. chiaramente, come nel poker, la stragrande maggioranza va schienata.

    se già non lo stai facendo, dovresti allocare opportunamente questi soldi, che sia con investimenti di lungo termine o tramite posizioni che tieni su timeframe più ridotti. se non sai come farlo è un problema abbastanza grosso imho.

    il fatto è che se sei nella media come studente o come giocatore, sicuramente perderai, quindi devi capire cosa ti manca per esser meglio della media e battere almeno quella per fare soldi. se sei uno studente medio, chi sarà pronto ad assumerti?
    Ah e forse urge una precisazione su ''studente nella media''. Non so se avete presente i medoti di insegnamento tipici delle lauree triennali e magistrali. Triennale: 200 persone in aula, zero interazione, molto studio individuale, poca collaborazione tra gli studenti, materie spesso e volentieri non troppo inerenti con il mio percorso ideale (finanza). Magistrale è completamente diverso.

  9. #9
    Tight Agressive L'avatar di Guidus88
    Registrato il
    Jun 2012
    Località
    Firenze
    Reputazione
    4
    Posts
    402
    Citato in
    28 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Ma sulle basi di quali assumption ti ritieni "average" nello studio se proprio te hai ammesso che non ti sei impegnato più di tanto?

    Anche io come te ho concluso la laurea triennale in economia aziendale a quasi 24 anni compiuti e prendendo 95/110, causa cazzeggio, poco studio, mancanza di un metodo etc...All'epoca, proprio come te, se messo a confronto con altri studenti, credevo di essere "below average".
    Giocavo anche a poker, non ero neanche malaccio, qualche kappino lo ho sempre tirato su, però di una cosa ero convinto: non volevo farne una professione.

    Non volevo/potevo lasciare la mia città in quanto avevo legami che non volevo spezzare, quindi mi sono iscritto ad una laurea magistrale a Firenze (master li ho lasciati perdere perchè a firenze...lol).
    Inizialmente ero intenzionato a continuare con il poker per arrotondare, tuttavia dopo un breve chiaccherata con @absoluteice, mi sono convito a concentrarmi al 100% sull'università, iniziando a frequentare le lezioni, ad andare ai ricevimenti, a sistemare gli appunti quasi settimanalmente, ma soprattutto a studiare con INTERESSE....risultato, laureato in 1 anno e mezzo con 110 e lode. Io, il ragazzo "poco brillante" che aveva sempre fatto fatica sin dai tempi del Liceo avevo ripreso i miei compagni di studi che solo due anni prima consideravo tanto brillanti, ed a 26 anni avevo finito l'università...i miei genitori ancora stentano a crederci LOL.

    Inoltre, subito dopo la laurea ho trovato lavoro in società di consulenza (big4), società che, a detta di molti professori, non mi avrebbero mai assunto in quanto laureato con 1 anno di ritardo rispetto agli standard.

    Questo per farti capire che se fino ad adesso non hai svettato negli studi la colpa è solo TUA. Non è colpa di madre natura che ti ha reso meno intelligente rispetto ad altri. Ciò che rende una persona brillante in tutto quello a cui si dedica, vedi ad esempio LucioM, non è la sua intelligenza ma la sua voglia di apprendere, è il suo essere proattivo. Pertanto qualsiasi sia la tua scelta, impegnati fino in fondo e vedrai che i risultati arriveranno

    Detto questo, non sono assolutamente in grado di darti consigli riguardo il poker. Anyway, se tu decidessi ti dedicarti agli studi, considerato il tuo roll e che sei disposto a trasferirti valuterei le seguenti opzioni (anche molto velocemente perchè se ti vuoi iscrivere a settembre i tempi sono stretti):

    1) magistrale a Milano in Bocconi. Solo per gli stage garantiti durante gli studi e perchè sul CV Bocconi fa sempre un bell'effetto;
    2) master annuale in inghilterra, non sono molto informato però cercherei qualcosa di figo proprio a livello di CV.

  10. #10
    Calling Station
    Registrato il
    May 2014
    Reputazione
    0
    Posts
    72
    Citato in
    8 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Guidus88 Visualizza Messaggio
    Ma sulle basi di quali assumption ti ritieni "average" nello studio se proprio te hai ammesso che non ti sei impegnato più di tanto?

    Anche io come te ho concluso la laurea triennale in economia aziendale a quasi 24 anni compiuti e prendendo 95/110, causa cazzeggio, poco studio, mancanza di un metodo etc...All'epoca, proprio come te, se messo a confronto con altri studenti, credevo di essere "below average".
    Giocavo anche a poker, non ero neanche malaccio, qualche kappino lo ho sempre tirato su, però di una cosa ero convinto: non volevo farne una professione.

    Non volevo/potevo lasciare la mia città in quanto avevo legami che non volevo spezzare, quindi mi sono iscritto ad una laurea magistrale a Firenze (master li ho lasciati perdere perchè a firenze...lol).
    Inizialmente ero intenzionato a continuare con il poker per arrotondare, tuttavia dopo un breve chiaccherata con @absoluteice, mi sono convito a concentrarmi al 100% sull'università, iniziando a frequentare le lezioni, ad andare ai ricevimenti, a sistemare gli appunti quasi settimanalmente, ma soprattutto a studiare con INTERESSE....risultato, laureato in 1 anno e mezzo con 110 e lode. Io, il ragazzo "poco brillante" che aveva sempre fatto fatica sin dai tempi del Liceo avevo ripreso i miei compagni di studi che solo due anni prima consideravo tanto brillanti, ed a 26 anni avevo finito l'università...i miei genitori ancora stentano a crederci LOL.

    Inoltre, subito dopo la laurea ho trovato lavoro in società di consulenza (big4), società che, a detta di molti professori, non mi avrebbero mai assunto in quanto laureato con 1 anno di ritardo rispetto agli standard.

    Questo per farti capire che se fino ad adesso non hai svettato negli studi la colpa è solo TUA. Non è colpa di madre natura che ti ha reso meno intelligente rispetto ad altri. Ciò che rende una persona brillante in tutto quello a cui si dedica, vedi ad esempio LucioM, non è la sua intelligenza ma la sua voglia di apprendere, è il suo essere proattivo. Pertanto qualsiasi sia la tua scelta, impegnati fino in fondo e vedrai che i risultati arriveranno

    Detto questo, non sono assolutamente in grado di darti consigli riguardo il poker. Anyway, se tu decidessi ti dedicarti agli studi, considerato il tuo roll e che sei disposto a trasferirti valuterei le seguenti opzioni (anche molto velocemente perchè se ti vuoi iscrivere a settembre i tempi sono stretti):

    1) magistrale a Milano in Bocconi. Solo per gli stage garantiti durante gli studi e perchè sul CV Bocconi fa sempre un bell'effetto;
    2) master annuale in inghilterra, non sono molto informato però cercherei qualcosa di figo proprio a livello di CV.
    Mi riconosco abbastanza nella tua storia, solo che io forse solo un po' più consapevole di quello che eri tu del fatto che la ''colpa'' fosse mia e non mi sento più stupido delle persone che si son laureate prima. Essenzialmente ho sottovalutato l'importanza del laurearsi in tempo sperando in chissà che piano poker-related. La volontà ora c'è tutta e nella magistrale credo sia difficile imbattersi nelle compagnie di scansafatiche che hanno contribuito a azzerare la mia poca voglia di studiare degli ultimi anni. Te nel periodo della magistrale hai dovuto rinunciare a molte cose? poker quittato? se facevi sport hai quittato? giusto x info

  11. #11
    Antonius
    Registrato il
    Aug 2010
    Reputazione
    52
    Posts
    2,419
    Citato in
    236 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Guidus88 Visualizza Messaggio
    Ma sulle basi di quali assumption ti ritieni "average" nello studio se proprio te hai ammesso che non ti sei impegnato più di tanto?

    Anche io come te ho concluso la laurea triennale in economia aziendale a quasi 24 anni compiuti e prendendo 95/110, causa cazzeggio, poco studio, mancanza di un metodo etc...All'epoca, proprio come te, se messo a confronto con altri studenti, credevo di essere "below average".
    Giocavo anche a poker, non ero neanche malaccio, qualche kappino lo ho sempre tirato su, però di una cosa ero convinto: non volevo farne una professione.

    Non volevo/potevo lasciare la mia città in quanto avevo legami che non volevo spezzare, quindi mi sono iscritto ad una laurea magistrale a Firenze (master li ho lasciati perdere perchè a firenze...lol).
    Inizialmente ero intenzionato a continuare con il poker per arrotondare, tuttavia dopo un breve chiaccherata con @<b><a href="http://forum.continuationbet.com/member.php?u=5765" target="_blank">absoluteice</a></b>, mi sono convito a concentrarmi al 100% sull'università, iniziando a frequentare le lezioni, ad andare ai ricevimenti, a sistemare gli appunti quasi settimanalmente, ma soprattutto a studiare con INTERESSE....risultato, laureato in 1 anno e mezzo con 110 e lode. Io, il ragazzo "poco brillante" che aveva sempre fatto fatica sin dai tempi del Liceo avevo ripreso i miei compagni di studi che solo due anni prima consideravo tanto brillanti, ed a 26 anni avevo finito l'università...i miei genitori ancora stentano a crederci LOL.

    Inoltre, subito dopo la laurea ho trovato lavoro in società di consulenza (big4), società che, a detta di molti professori, non mi avrebbero mai assunto in quanto laureato con 1 anno di ritardo rispetto agli standard.

    Questo per farti capire che se fino ad adesso non hai svettato negli studi la colpa è solo TUA. Non è colpa di madre natura che ti ha reso meno intelligente rispetto ad altri. Ciò che rende una persona brillante in tutto quello a cui si dedica, vedi ad esempio LucioM, non è la sua intelligenza ma la sua voglia di apprendere, è il suo essere proattivo. Pertanto qualsiasi sia la tua scelta, impegnati fino in fondo e vedrai che i risultati arriveranno

    Detto questo, non sono assolutamente in grado di darti consigli riguardo il poker. Anyway, se tu decidessi ti dedicarti agli studi, considerato il tuo roll e che sei disposto a trasferirti valuterei le seguenti opzioni (anche molto velocemente perchè se ti vuoi iscrivere a settembre i tempi sono stretti):

    1) magistrale a Milano in Bocconi. Solo per gli stage garantiti durante gli studi e perchè sul CV Bocconi fa sempre un bell'effetto;
    2) master annuale in inghilterra, non sono molto informato però cercherei qualcosa di figo proprio a livello di CV.
    ci fosse una volta che mi citate per qualcosa che riguarda la figa eh...

    @exivezzz

    fai quello che ti rende felice... faculo tutto e tutti.

    Ultima modifica di absoluteice; 10-06-2016 alle 13:57
    coaching/staking! Per contattarmi chiedete mio skype ai moderatori

  12. #12
    Tight Agressive L'avatar di Guidus88
    Registrato il
    Jun 2012
    Località
    Firenze
    Reputazione
    4
    Posts
    402
    Citato in
    28 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da exivezzz Visualizza Messaggio
    Mi riconosco abbastanza nella tua storia, solo che io forse solo un po' più consapevole di quello che eri tu del fatto che la ''colpa'' fosse mia e non mi sento più stupido delle persone che si son laureate prima. Essenzialmente ho sottovalutato l'importanza del laurearsi in tempo sperando in chissà che piano poker-related. La volontà ora c'è tutta e nella magistrale credo sia difficile imbattersi nelle compagnie di scansafatiche che hanno contribuito a azzerare la mia poca voglia di studiare degli ultimi anni. Te nel periodo della magistrale hai dovuto rinunciare a molte cose? poker quittato? se facevi sport hai quittato? giusto x info
    ho smesso calcio, ma per motivi di salute (spalle di burro) non per questione di tempo. Palestra ho continuato ad andare con continuità.

    per il resto lo stile di vita è rimasto praticamente identico, solo che quando mi mettevo a studiare lo facevo mettendoci la testa non pensando a cosa avrei fatto una volta finito (che poi ti porta a snap chiudere i libri ed a cazzeggiare).
    exivezzz likes this.

  13. #13
    Antonius L'avatar di conilmionome
    Registrato il
    Oct 2010
    Reputazione
    60
    Posts
    2,262
    Citato in
    161 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da exivezzz Visualizza Messaggio
    Mi riconosco abbastanza nella tua storia, solo che io forse solo un po' più consapevole di quello che eri tu del fatto che la ''colpa'' fosse mia e non mi sento più stupido delle persone che si son laureate prima. Essenzialmente ho sottovalutato l'importanza del laurearsi in tempo sperando in chissà che piano poker-related. La volontà ora c'è tutta e nella magistrale credo sia difficile imbattersi nelle compagnie di scansafatiche che hanno contribuito a azzerare la mia poca voglia di studiare degli ultimi anni. Te nel periodo della magistrale hai dovuto rinunciare a molte cose? poker quittato? se facevi sport hai quittato? giusto x info
    Ti dico la mia perchè ho frequentato il cà foscari.
    Primo anno di economia appunto era come dicevi te, milioni di persone in un aula, ambiente poco stimolante e tutto molto "didattico" con zero stimoli. Praticamente nel primo anno ho subito esaurito la mia voglia di studiare in quel modo, ero anch'io circondato da gente che faceva gli esami copiando o cercando scorciatoie e nessuno era veramente interessato a quello che studiava.
    il 90% va a economia perchè "trovi sicuro lavoro", poi vai in banca che è lavoro top, economia ti assicura il futuro e stronzate simili. Primo, se non ti appassiona veramente, un lavoro in banca è un suicidio, ho fatto un mese di stage e volevo spararmi per mettermi in malattia e secondo di laureati mediocri in economia il mondo ne è pieno. Meglio fare una cosa, anche di nicchia, con passione che la classica giurisprudenza o economia con pressapochismo e poca voglia. Mio modesto parere.
    Alla fine ho quittato e sono andato a filosofia, era sempre stata la mia passione mai sai com'è il lavaggio del cervello della società "non trovi lavoro, cosa fai dopo la laurea etc.."
    Credo che alla fine se fai qualcosa solo in maniera funzionale senza passione comunque poi la fai male lo stesso e con mediocrità. Infatti da 2 esami in un anno a filosofia è sbocciata la passione e da fancazzista sono diventato uno stakanovista.
    Della serie 4-5 corsi al giorno nel periodo delle lezioni (dalle 9 di mattina alle 18 era una lezione dietro l'altra) e un esame dietro l'altro nel periodo degli esami e ho finito il 90% dell'università in un anno e mezzo.
    Questo per dire che devi fare quello che più di piace e ti appassiona e non pensare al solo lavoro e guadagni post e questo per dire che capisco perchè magari ci hai messo più del dovuto, quell'università era tutto meno che stimolante.
    Poi chiedi come sarà organizzata la tua vita se ti dedichi allo studio, bè se vuoi fare le cose bene scordati i fine settimana alcolici dal venerdì al lunedi postsbornia e scordati le canne con gli amici tutte le sere. Quando mi son messo sotto andavo a mala pena in palestra e poi era tutto studio e università, meglio "perdere 2 anni così" che perderne 4 nella mediocrità fidati. Meglio concentrarsi al 100% in un progetto darci anima e corpo e chiuderlo il prima possibile che perdere tempo in un po' di questo e un po' di quello. Infatti poi fatto il 90% dell'uni ho scoperto il poker e per finire quel 10% ci ho messo un altro anno e mezzo perchè stavo con un piede in due staffe, un po' grindavo e studiavo meno, dovevo fare la tesi e rimandavo. Alla fine non feci bene nè l'una nè l'altra cosa perchè seriamente col poker sono venuto fuori appunto finita la laurea.
    E così a mio avviso che funziona, una cosa ma fatta bene, non due o tre fatte male.
    Poi in realtà da pokerista ti direi, se ti appassiona, gioca. Perchè tanto ormai sei in ritardo con gli studi, quindi sia che finisci la magistrale a 27 come a 32 anni non cambia nulla a mio avviso come tempistiche. Quindi io proverei col poker seriamente senza avere rimpianti per la tua vita, dedicati 1-2 anni fulltime pensando solo a questo, senza avere un piede in 2 staffe tra uni, poker, altro hobby etc..
    Fai solo poker serio, dai 100% in studio e grinding e vedi come va, se poi non va o non ti piace puoi sempre tornare a studiare, appunto ormai sei già fuori corso, anno più, anno meno cosa cambia?
    Ma riprendere col poker fra 3-4 anni postmagistrale la vedo dura, a quel punto se poi gli studi e il tuo lavoro non ti piaceranno ti ritroverai a vivere di rimpianti, come tutti gli ex maradona che fanno i tassisti e che dicono "si ma se mi fossi seriamente impegnato oggi sarei in serie A". Si credici.
    Poi il tuo plan è buono in termini di profit, vai all'estero, impari bene altre lingue, ti skilli online e anche live, che live soprattutto, i soldi facili ci sono ancora e il roll per sederti tranquillo a un bel 5-10 cash live con 4 omini al tavolo che te li tirano, ce l'hai anche.
    Ultima modifica di conilmionome; 11-06-2016 alle 22:00
    exivezzz likes this.
    Se sei incerto o titubante tira un 5 oppure un fante

  14. #14
    Calling Station
    Registrato il
    May 2014
    Reputazione
    0
    Posts
    72
    Citato in
    8 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da conilmionome Visualizza Messaggio
    Ti dico la mia perchè ho frequentato il cà foscari.
    Primo anno di economia appunto era come dicevi te, milioni di persone in un aula, ambiente poco stimolante e tutto molto "didattico" con zero stimoli. Praticamente nel primo anno ho subito esaurito la mia voglia di studiare in quel modo, ero anch'io circondato da gente che faceva gli esami copiando o cercando scorciatoie e nessuno era veramente interessato a quello che studiava.
    il 90% va a economia perchè "trovi sicuro lavoro", poi vai in banca che è lavoro top, economia ti assicura il futuro e stronzate simili. Primo, se non ti appassiona veramente, un lavoro in banca è un suicidio, ho fatto un mese di stage e volevo spararmi per mettermi in malattia e secondo di laureati mediocri in economia il mondo ne è pieno. Meglio fare una cosa, anche di nicchia, con passione che la classica giurisprudenza o economia con pressapochismo e poca voglia. Mio modesto parere.
    Alla fine ho quittato e sono andato a filosofia, era sempre stata la mia passione mai sai com'è il lavaggio del cervello della società "non trovi lavoro, cosa fai dopo la laurea etc.."
    Credo che alla fine se fai qualcosa solo in maniera funzionale senza passione comunque poi la fai male lo stesso e con mediocrità. Infatti da 2 esami in un anno a filosofia è sbocciata la passione e da fancazzista sono diventato uno stakanovista.
    Della serie 4-5 corsi al giorno nel periodo delle lezioni (dalle 9 di mattina alle 18 era una lezione dietro l'altra) e un esame dietro l'altro nel periodo degli esami e ho finito il 90% dell'università in un anno e mezzo.
    Questo per dire che devi fare quello che più di piace e ti appassiona e non pensare al solo lavoro e guadagni post e questo per dire che capisco perchè magari ci hai messo più del dovuto, quell'università era tutto meno che stimolante.
    Poi chiedi come sarà organizzata la tua vita se ti dedichi allo studio, bè se vuoi fare le cose bene scordati i fine settimana alcolici dal venerdì al lunedi postsbornia e scordati le canne con gli amici tutte le sere. Quando mi son messo sotto andavo a mala pena in palestra e poi era tutto studio e università, meglio "perdere 2 anni così" che perderne 4 nella mediocrità fidati. Meglio concentrarsi al 100% in un progetto darci anima e corpo e chiuderlo il prima possibile che perdere tempo in un po' di questo e un po' di quello. Infatti poi fatto il 90% dell'uni ho scoperto il poker e per finire quel 10% ci ho messo un altro anno e mezzo perchè stavo con un piede in due staffe, un po' grindavo e studiavo meno, dovevo fare la tesi e rimandavo. Alla fine non feci bene nè l'una nè l'altra cosa perchè seriamente col poker sono venuto fuori appunto finita la laurea.
    E così a mio avviso che funziona, una cosa ma fatta bene, non due o tre fatte male.
    Poi in realtà da pokerista ti direi, se ti appassiona, gioca. Perchè tanto ormai sei in ritardo con gli studi, quindi sia che finisci la magistrale a 27 come a 32 anni non cambia nulla a mio avviso come tempistiche. Quindi io proverei col poker seriamente senza avere rimpianti per la tua vita, dedicati 1-2 anni fulltime pensando solo a questo, senza avere un piede in 2 staffe tra uni, poker, altro hobby etc..
    Fai solo poker serio, dai 100% in studio e grinding e vedi come va, se poi non va o non ti piace puoi sempre tornare a studiare, appunto ormai sei già fuori corso, anno più, anno meno cosa cambia?
    Ma riprendere col poker fra 3-4 anni postmagistrale la vedo dura, a quel punto se poi gli studi e il tuo lavoro non ti piaceranno ti ritroverai a vivere di rimpianti, come tutti gli ex maradona che fanno i tassisti e che dicono "si ma se mi fossi seriamente impegnato oggi sarei in serie A". Si credici.
    Poi il tuo plan è buono in termini di profit, vai all'estero, impari bene altre lingue, ti skilli online e anche live, che live soprattutto, i soldi facili ci sono ancora e il roll per sederti tranquillo a un bel 5-10 cash live con 4 omini al tavolo che te li tirano, ce l'hai anche.
    rispetto la tua opinione e sinceramente vorrei davvero avere le palle per fare quello che ho detto e quello che consigli. Solo non concordo il fatto che sia uguale finire bene la magistrale a 26-27 anni mettendoci l'anima sia uguale a finirla a 32. E credo che @giudus88 possa confermare
    Guidus88 likes this.

  15. #15
    Antonius L'avatar di conilmionome
    Registrato il
    Oct 2010
    Reputazione
    60
    Posts
    2,262
    Citato in
    161 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da exivezzz Visualizza Messaggio
    rispetto la tua opinione e sinceramente vorrei davvero avere le palle per fare quello che ho detto e quello che consigli. Solo non concordo il fatto che sia uguale finire bene la magistrale a 26-27 anni mettendoci l'anima sia uguale a finirla a 32. E credo che @giudus88 possa confermare
    ci sono casi e casi chiaramente, ma tanto per farti capire, quelli che conoscevo a economia che si sono straimpegnati a 23-24 anni avevano già finito tutto in tempo con 110 in triennale e magistrale. (una in particolare non so come ma in due anni e mezzo ha fatto laa triennale e in un anno e mezzo la magistrale e a 22 anni aveva già finito fai te)
    Ora, puoi recuperarli questi personaggi? A mio avviso no. E se azienda top top top deve selezionare tra nmila laureati freschi in economia sicuramente sceglierà questi e non te a 26 anni o più. Quindi quando finirai anche dando il massimo che sia 26 come 27 come 30 anni sarai tra i tanti con voto più, voto meno, anno più anno meno che tenteranno di sculare qualcosa di decente.
    Poi vedi te cosa vuoi dalla vita, chiaro che se decidi no poker ma studio sarà pelo meglio che almeno finisci prima e con minimo 110 di voto altrimenti sarebbe stato decisamente meglio cliccare.
    exivezzz likes this.
    Se sei incerto o titubante tira un 5 oppure un fante

  16. #16
    Banned
    Registrato il
    Apr 2015
    Reputazione
    0
    Posts
    461
    Citato in
    16 Post(s)

    Predefinito

    Questo 3D ha del potenziale!

    Mi ricorda quando agli albori del poker cazziavo sistematicamente i PPP wanna be esortandoli a concentrarsi sull'università e gli studi perché 3000 euro guadagnati da un dentista hanno un valore estremamente diverso dalla stessa cifra percpita da una Rock Star (cit. Nassim Taleb)

    Dopo 8 anni io sono diventato semi-pro e voi consigliate l'università (ed avete ragione), come è strana la vita!

    Sono stato sempre un ritardatario (anche all'uni in verità)

  17. #17
    Antonius
    Registrato il
    Aug 2010
    Reputazione
    52
    Posts
    2,419
    Citato in
    236 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Se posso dire la mia " chi dice a un altra persona cosa è giusto fare non ha capito un caxxo della vita"

    cito una frase che mi è rimasta impressa ( spero di ricordarla)

    " prima di dire se la strada che sto percorrendo è quella giusta per me, fatti un giro con le mie scarpe"

    io credo che OP sia intelligente per capire da solo cosa è bene per lui. credo possa fare quello che voglia!!!
    è dura trovare un giovane con 70K da parte quindi alla peggio li investe per skillarsi e tra qualche anno sarà una persona migliore.



    sempre perchè mi piace guardare video motivaizoni prendo spunto da uno molto carino....

    "Sii cauto nell'accettare consigli, ma sii paziente con chi li dispensa.
    I consigli sono una forma di nostalgia. Dispensarli è un modo di ripescare il passato dal dimenticatoio, ripulirlo, passare la vernice sulle parti più brutte e riciclarlo per più di quel che valga."

    Spoiler:
    gelsomino and exivezzz like this.
    coaching/staking! Per contattarmi chiedete mio skype ai moderatori

  18. #18
    Antonius L'avatar di conilmionome
    Registrato il
    Oct 2010
    Reputazione
    60
    Posts
    2,262
    Citato in
    161 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da absoluteice Visualizza Messaggio
    Se posso dire la mia " chi dice a un altra persona cosa è giusto fare non ha capito un caxxo della vita"
    ]
    E' lui che ha aperto un treadh apposito per ricevere consigli e io ho detto la mia come altri. Non è che gli ho bussato random alla porta di casa e gli ho detto cosa deve o non deve fare.
    Ho parlato della mia esperienza e poi vede lui
    Ultima modifica di conilmionome; 12-06-2016 alle 12:16
    fpolle likes this.
    Se sei incerto o titubante tira un 5 oppure un fante

  19. #19
    Antonius
    Registrato il
    Aug 2010
    Reputazione
    52
    Posts
    2,419
    Citato in
    236 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da conilmionome Visualizza Messaggio
    E' lui che ha aperto un treadh apposito per ricevere consigli e io ho detto la mia come altri. Non è che gli ho bussato random alla porta di casa e gli ho detto cosa deve o non deve fare.
    come te ho solamente espresso il mio parere... non sei sempre al centro di ogni discorso! tranquillo!
    coaching/staking! Per contattarmi chiedete mio skype ai moderatori

  20. #20
    Tight Agressive L'avatar di IamGoingBroke
    Registrato il
    Jan 2012
    Reputazione
    9
    Posts
    294
    Citato in
    184 Post(s)

    Predefinito

    Il thread mi interessa molto. Io mi sono laureato in Ingegneria Informatica con 109 alla triennale e sto facendo magistrale sempre qui a Napoli alla Federico II . Durante la triennale giocavo e studiavo e riuscivo a fare entrambe le cose , ma ero stressato a 1000 , nei periodi più pesanti dovevo per forza staccare il grinding , studiare nei giorni nei quali facevi -10 stack era dura , molto dura. Come altri sapevo che non volevo fare del poker il mio lavoro , mi faceva quasi cacare stare ore avanti al pc (tranne proprio nei primi tempi).

    Nonostante io stia facendo magistrale non so cosa farò terminati gli studi , mi sono laureato in tempo , mi laurerò anche alla magistrale in tempo , ma ad ora se un'azienda mi chiamasse non saprei che fare , che dire , mi sento di non avere nessuna competenza. Non so se questa cosa è normale per l'italia in generale oppure è un difetto della mia università.

    Mi piacerebbe capire cosa fare (master , corsi , dottorato) per sviluppare competenza e non arrivare in azienda senza saper fare nulla , messo li un angolo cercando di rubacchiare esperienza qua e la .

    Qualcuno che ha terminato l'università da un po e si è trovato nella mia situazione c'è?

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •