Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 21 a 32 di 32
Like Tree29Likes

Discussione: Help scelta post laurea

  1. #21
    Fish
    Registrato il
    Aug 2011
    Reputazione
    0
    Posts
    38
    Citato in
    6 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da IamGoingBroke Visualizza Messaggio
    Il thread mi interessa molto. Io mi sono laureato in Ingegneria Informatica con 109 alla triennale e sto facendo magistrale sempre qui a Napoli alla Federico II . Durante la triennale giocavo e studiavo e riuscivo a fare entrambe le cose , ma ero stressato a 1000 , nei periodi più pesanti dovevo per forza staccare il grinding , studiare nei giorni nei quali facevi -10 stack era dura , molto dura. Come altri sapevo che non volevo fare del poker il mio lavoro , mi faceva quasi cacare stare ore avanti al pc (tranne proprio nei primi tempi).

    Nonostante io stia facendo magistrale non so cosa farò terminati gli studi , mi sono laureato in tempo , mi laurerò anche alla magistrale in tempo , ma ad ora se un'azienda mi chiamasse non saprei che fare , che dire , mi sento di non avere nessuna competenza. Non so se questa cosa è normale per l'italia in generale oppure è un difetto della mia università.

    Mi piacerebbe capire cosa fare (master , corsi , dottorato) per sviluppare competenza e non arrivare in azienda senza saper fare nulla , messo li un angolo cercando di rubacchiare esperienza qua e la .

    Qualcuno che ha terminato l'università da un po e si è trovato nella mia situazione c'è?
    Intanto hai già l'impostazione giusta. Hai capito che praticamente mai la formazione finisce con l'università.
    Non devi però avere paura della mancanza di competenze: nessun reclutatore/datore di lavoro si aspetta da un neolaureato delle competenze, viene invece valutato il potenziale (con tutte le approssimazioni e riserve dal caso obv) e le competenze comportamentali.

    Devi scegliere prima di tutto quale lavoro ti piace e sfruttare il tempo "libero" per acquisire competenze specifiche.
    Esempio scemo: ti interessa il machine learning? Vai a seguire corsi a tema, anche se non rientrano nel tuo piano di studi. Sfrutta i canali online (coursera e cose simili), studia per conto tuo e specifica la cosa nel curriculum. Non sarai esperto chiaramente, ma son tutti tasselli in più rispetto ai coetanei/pari laurea.

    La cosa fondamentale è che se NON sai cosa ti piace fare, non c'è plan che tenga. Se lo sai invece se ne ragiona volentieri.
    IamGoingBroke likes this.

  2. #22
    Calling Station
    Registrato il
    Feb 2015
    Reputazione
    0
    Posts
    180
    Citato in
    18 Post(s)

    Predefinito

    Per questo se qualcuno mi chiede la mia opinione è che l'università italiana è fin troppo lunga per gli obbiettivi che raggiunge.
    ci sono paesi dove "a quanto ho sentito dire" devi avere dei disturbi mentali importanti per non finirla puntualmente, e dura comunque meno.............ma qualche cattedra dobbiamo pur tenerla in piedi mi sa XD
    conilmionome likes this.

  3. #23
    Antonius L'avatar di conilmionome
    Registrato il
    Oct 2010
    Reputazione
    60
    Posts
    2,262
    Citato in
    161 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da picici87 Visualizza Messaggio
    Per questo se qualcuno mi chiede la mia opinione è che l'università italiana è fin troppo lunga per gli obbiettivi che raggiunge.
    ci sono paesi dove "a quanto ho sentito dire" devi avere dei disturbi mentali importanti per non finirla puntualmente, e dura comunque meno.............ma qualche cattedra dobbiamo pur tenerla in piedi mi sa XD
    Verissimo, solo per dire che finisci le superiori a praticamente 20 anni è assurdo, 5 anni per cosa? Poi in tanti perdono un anno qua e la alle superiori o all'università, non per forza perchè sono scemi ma perchè magari sbagli scuola o università etc..
    Il nostro è un sistema assurdo e obsoleto partendo da medie e superiori che farei durare come minimo la metà del tempo, un sacco di tempo sprecato.
    picici87 likes this.
    Se sei incerto o titubante tira un 5 oppure un fante

  4. #24
    Scandinavian LAG L'avatar di Pierelfo
    Registrato il
    Jul 2010
    Località
    Firenze
    Reputazione
    25
    Posts
    811
    Citato in
    526 Post(s)

    Predefinito

    IMO prima di pensare alle possibili alternative devi pensare a te stesso, ovvero a quali siano i tuoi punti di forza e di debolezza, a cosa ti piacerebbe fare ed a cosa "realisticamente" potresti fare: se fai un'autoanalisi onesta di questo tipo poi prendere una direzione diventa un po' più semplice.

    Devi puntare su quello in cui senti di fare la differenza, sicuramente ci sarà qualcosa, quelli sono i tuoi "asset" su cui ha più senso investire.

    Fossi in te toglierei il poker dal campo delle possibilità: se fosse una strada che per te avrebbe senso percorrere nel 2016 ormai lo sapresti con sicurezza.

    Accantonerei però anche l'idea dell'impiego vicino casa, in generale, perché credo che alla tua età sia giusto essere ambiziosi, osare col cervello: puoi concederti il lusso di provare e fallire ed abbracciare qualsiasi piano B in un secondo momento, eventualmente.

    Considera che comunque qualunque cosa sceglierai di fare dovrai farti il culo con costanza in quella direzione, affamato ma paziente, perché se non lo farai quelli che prenderanno la tua stessa direzione ti pisceranno in testa, e rischierai di doverti accontentare di qualcosa di mediocre, e che soprattutto non vuoi. Quindi, basta cazzeggiare a forza nove.

    Ultima cosa, quando hai fatto tutto questo non aver paura di cambiare direzione se la risposta che credi sia la migliore (razionalmente ed anche istintivamente) è incoerente con quanto fatto finora. In altre parole, non specializzarti in finanza se non ne hai voglia e se senti che quella non è una direzione buona per te, solo perché finora hai fatto quello. La coerenza non è sempre un valore.
    "Fumi?"
    "No, ma faccio tutto il resto..."
    "Che brutto vizio..."

  5. #25
    Monkey Tilt L'avatar di ItaliaLOL
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    De puta madre
    Reputazione
    38
    Posts
    1,276
    Citato in
    151 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Pierelfo Visualizza Messaggio
    IMO prima di pensare alle possibili alternative devi pensare a te stesso, ovvero a quali siano i tuoi punti di forza e di debolezza, a cosa ti piacerebbe fare ed a cosa "realisticamente" potresti fare: se fai un'autoanalisi onesta di questo tipo poi prendere una direzione diventa un po' più semplice.

    Devi puntare su quello in cui senti di fare la differenza, sicuramente ci sarà qualcosa, quelli sono i tuoi "asset" su cui ha più senso investire.

    Fossi in te toglierei il poker dal campo delle possibilità: se fosse una strada che per te avrebbe senso percorrere nel 2016 ormai lo sapresti con sicurezza.

    Accantonerei però anche l'idea dell'impiego vicino casa, in generale, perché credo che alla tua età sia giusto essere ambiziosi, osare col cervello: puoi concederti il lusso di provare e fallire ed abbracciare qualsiasi piano B in un secondo momento, eventualmente.

    Considera che comunque qualunque cosa sceglierai di fare dovrai farti il culo con costanza in quella direzione, affamato ma paziente, perché se non lo farai quelli che prenderanno la tua stessa direzione ti pisceranno in testa, e rischierai di doverti accontentare di qualcosa di mediocre, e che soprattutto non vuoi. Quindi, basta cazzeggiare a forza nove.

    Ultima cosa, quando hai fatto tutto questo non aver paura di cambiare direzione se la risposta che credi sia la migliore (razionalmente ed anche istintivamente) è incoerente con quanto fatto finora. In altre parole, non specializzarti in finanza se non ne hai voglia e se senti che quella non è una direzione buona per te, solo perché finora hai fatto quello. La coerenza non è sempre un valore.

    Life free-coaching.

    Sempre un piacere leggere i tuoi post
    Pierelfo likes this.
    "Hi Ben I just have a basic question that is somewhat related to the concepts in the video, but also to poker overall. If you could only choose one thing to do to improve for the rest of your career what would it be?"

    Ben :"Become a computer"

  6. #26
    Tight Agressive L'avatar di Guidus88
    Registrato il
    Jun 2012
    Località
    Firenze
    Reputazione
    4
    Posts
    402
    Citato in
    28 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da IamGoingBroke Visualizza Messaggio
    Il thread mi interessa molto. Io mi sono laureato in Ingegneria Informatica con 109 alla triennale e sto facendo magistrale sempre qui a Napoli alla Federico II . Durante la triennale giocavo e studiavo e riuscivo a fare entrambe le cose , ma ero stressato a 1000 , nei periodi più pesanti dovevo per forza staccare il grinding , studiare nei giorni nei quali facevi -10 stack era dura , molto dura. Come altri sapevo che non volevo fare del poker il mio lavoro , mi faceva quasi cacare stare ore avanti al pc (tranne proprio nei primi tempi).

    Nonostante io stia facendo magistrale non so cosa farò terminati gli studi , mi sono laureato in tempo , mi laurerò anche alla magistrale in tempo , ma ad ora se un'azienda mi chiamasse non saprei che fare , che dire , mi sento di non avere nessuna competenza. Non so se questa cosa è normale per l'italia in generale oppure è un difetto della mia università.

    Mi piacerebbe capire cosa fare (master , corsi , dottorato) per sviluppare competenza e non arrivare in azienda senza saper fare nulla , messo li un angolo cercando di rubacchiare esperienza qua e la .

    Qualcuno che ha terminato l'università da un po e si è trovato nella mia situazione c'è?
    chiunque faccia l'università in Italia si trova nella tua stessa situazione. Purtroppo ad esclusione di poche eccezioni, ie Bocconi, gli stage seri durante gli studi sono inesistenti. Però è anche vero che noi Italiani quando usciamo dall'università abbiamo una preparazione teorica che tutti i ragazzi del mondo si sognano.

    Anche io appena iniziato a lavorare non avevo nessuna competenza, sono entrato in questa società di consulenza dove la politica per i neoassunti è buttarti in una vasca piena di squali senza saper nuotare. I primi 5-6 mesi non sono stati per niente facili, si va avanti a forza di figure e parti di merda. Tornavo a casa alle 9 la sera con gli occhi iniettati di sangue dalla rabbia.
    Però ho capito una cosa: con questo metodo si cresce molto più velocemente.

    Quindi Antonio, il mio consiglio è quello di trovarti una bella società di consulenza o comunque un colosso dell'ingegneria informatica (ad esempio IBM?) che ti garantisca una crescita costante, sia a livello professionale che remunerativo, in modo tale poi da farti assumere da una realtà più piccola ma con una posizione di un certo livello.

    Vai a parlare con i tuoi professori, spiegagli cosa vorresti fare una volta finito, vedrai che ti aiuteranno sicuramente!
    IamGoingBroke likes this.

  7. #27
    Tight Agressive L'avatar di Guidus88
    Registrato il
    Jun 2012
    Località
    Firenze
    Reputazione
    4
    Posts
    402
    Citato in
    28 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da exivezzz Visualizza Messaggio
    rispetto la tua opinione e sinceramente vorrei davvero avere le palle per fare quello che ho detto e quello che consigli. Solo non concordo il fatto che sia uguale finire bene la magistrale a 26-27 anni mettendoci l'anima sia uguale a finirla a 32. E credo che @giudus88 possa confermare
    si confermo, come diceva mia nonna "c'è la differenza che c'è tra mangiare e stare a vedere"

  8. #28
    Tight Agressive L'avatar di IamGoingBroke
    Registrato il
    Jan 2012
    Reputazione
    9
    Posts
    294
    Citato in
    184 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Guidus88 Visualizza Messaggio
    chiunque faccia l'università in Italia si trova nella tua stessa situazione. Purtroppo ad esclusione di poche eccezioni, ie Bocconi, gli stage seri durante gli studi sono inesistenti. Però è anche vero che noi Italiani quando usciamo dall'università abbiamo una preparazione teorica che tutti i ragazzi del mondo si sognano.

    Anche io appena iniziato a lavorare non avevo nessuna competenza, sono entrato in questa società di consulenza dove la politica per i neoassunti è buttarti in una vasca piena di squali senza saper nuotare. I primi 5-6 mesi non sono stati per niente facili, si va avanti a forza di figure e parti di merda. Tornavo a casa alle 9 la sera con gli occhi iniettati di sangue dalla rabbia.
    Però ho capito una cosa: con questo metodo si cresce molto più velocemente.

    Quindi Antonio, il mio consiglio è quello di trovarti una bella società di consulenza o comunque un colosso dell'ingegneria informatica (ad esempio IBM?) che ti garantisca una crescita costante, sia a livello professionale che remunerativo, in modo tale poi da farti assumere da una realtà più piccola ma con una posizione di un certo livello.

    Vai a parlare con i tuoi professori, spiegagli cosa vorresti fare una volta finito, vedrai che ti aiuteranno sicuramente!
    Più persone mi hanno detto che teoricamente mettiamo nel sacco parecchi altri laureati extra italiani . Il problema è che quello che veramente piace a me l'embedded , è un po una nicchia. Se riesci ad entrarci bene , altrimenti sei tagliato fuori totalmente anche dal resto. Inoltre mi hanno detto che le società che fanno più soldi sono nel ramo del consulting , dei bigdata che nella mia univeristà ha un percorso "bruttino" con professori abbastanza alla mano (il che non reputo un vantaggio).

  9. #29
    Tight Agressive L'avatar di Guidus88
    Registrato il
    Jun 2012
    Località
    Firenze
    Reputazione
    4
    Posts
    402
    Citato in
    28 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da IamGoingBroke Visualizza Messaggio
    Più persone mi hanno detto che teoricamente mettiamo nel sacco parecchi altri laureati extra italiani . Il problema è che quello che veramente piace a me l'embedded , è un po una nicchia. Se riesci ad entrarci bene , altrimenti sei tagliato fuori totalmente anche dal resto. Inoltre mi hanno detto che le società che fanno più soldi sono nel ramo del consulting , dei bigdata che nella mia univeristà ha un percorso "bruttino" con professori abbastanza alla mano (il che non reputo un vantaggio).
    le società non cercano neolaureati con competenze, cercano ragazzi svegli con una buon percorso di studi alle spalle e che abbiano le idee ben chiare circa quello che vogliono fare da grandi.

    Quindi a mio avviso, scegli un percorso di studi "generico", inizia a lavorare e capisci da solo cosa ti piace.

    Per farti capire, all'università decisi di fare la tesi sul Transfer Pricing, argomento, a mio parere, fighissimo e molto attuale. Provato da un punto di vista lavorativo è stata una delusione immensa, per niente stimolante!

    Adesso dopo quasi 2 anni, ho deciso di specializzarmi in tax M&A e international tax, argomenti che all'università non avevo affrontato.

  10. #30
    Antonius L'avatar di conilmionome
    Registrato il
    Oct 2010
    Reputazione
    60
    Posts
    2,262
    Citato in
    161 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Guidus88 Visualizza Messaggio

    Quindi a mio avviso, scegli un percorso di studi "generico", inizia a lavorare e capisci da solo cosa ti piace.
    Concordo su questo punto, l'università serve a farti un infarinatura a 360 gradi, ad avere buone basi su tutto, a crearti un metodo di studio etc..
    Per approfondire un settore o una nicchia poi lo fai fuori per conto tuo o nel tuo settore, meglio generalizzare ed essere e farsi delle basi su tutto all'università per poi fuori scegliere su cosa puntare
    Se sei incerto o titubante tira un 5 oppure un fante

  11. #31
    Calling Station
    Registrato il
    Jul 2012
    Località
    Roma
    Reputazione
    3
    Posts
    136
    Citato in
    25 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Guidus88 Visualizza Messaggio
    le società non cercano neolaureati con competenze, cercano ragazzi svegli con una buon percorso di studi alle spalle e che abbiano le idee ben chiare circa quello che vogliono fare da grandi.

    Quindi a mio avviso, scegli un percorso di studi "generico", inizia a lavorare e capisci da solo cosa ti piace.
    @OP
    Guarda premettendo che dalla descrizione sembra che tu stia finendo la magistrale quindi già il tuo percorso di studi l'hai fatto... a me gente del settore (top esponenti in ITA per l'IA che è il settore dell'informatica in cui voglio specializzarmi) mi hanno dato esattamente il consiglio opposto a quello che ho quotato!

    Tu hai detto che ti piace l'embedded quindi ti riporto il consiglio che hanno dato a me: focalizzati su quello indipendentemente dal piano di studi...cerca articoli, corsi, libri non limitandoti a quello che l'università ti da e costruisciti skills più profonde in quell'argomento..più ti specializzi e rendi il tuo cv "unico" più le tue competenze saranno apprezzate e utili dopo! E assolutamente segui la passione perchè è quella che ti da continuità e ti permette talvolta di eccellere... Un piano di studi generico è un ottimo modo per entrare a far consulting ad esempio ma non per entrare nelle "nicchie".

    Il fatto che sia una nicchia è anche un vantaggio perchè più sei competente meno concorrenza hai...l'unica cosa è che devi essere disposto ad allontanarti da casa! Io sono dell'idea di provarci e fare tutto il possibile per l'embedded...se nonostante tutti gli sforzi ecc non riesci ripiegherai nel consulting.. Il lavoro in informatica è un pò un caso a parte rispetto gli altri campi!

    La preparazione "generica" gia la hai dalla triennale e da parte della magistrale..informati se ci sono master o dottorati focalizzati su quel che vuoi fare e grinda le offerte di lavoro del settore (sopratutto fuori dall'Italia) per vedere che titoli servono o cosa chiedono..

    Tutto imho obv e da quel che m hanno detto persone del nostro campo. Se vuoi fare due chiacchere vedo di farti avere il mio contatto in qualche modo.

  12. #32
    Tight Agressive L'avatar di Guidus88
    Registrato il
    Jun 2012
    Località
    Firenze
    Reputazione
    4
    Posts
    402
    Citato in
    28 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Siagen Visualizza Messaggio
    @OP
    Guarda premettendo che dalla descrizione sembra che tu stia finendo la magistrale quindi già il tuo percorso di studi l'hai fatto... a me gente del settore (top esponenti in ITA per l'IA che è il settore dell'informatica in cui voglio specializzarmi) mi hanno dato esattamente il consiglio opposto a quello che ho quotato!

    Tu hai detto che ti piace l'embedded quindi ti riporto il consiglio che hanno dato a me: focalizzati su quello indipendentemente dal piano di studi...cerca articoli, corsi, libri non limitandoti a quello che l'università ti da e costruisciti skills più profonde in quell'argomento..più ti specializzi e rendi il tuo cv "unico" più le tue competenze saranno apprezzate e utili dopo! E assolutamente segui la passione perchè è quella che ti da continuità e ti permette talvolta di eccellere... Un piano di studi generico è un ottimo modo per entrare a far consulting ad esempio ma non per entrare nelle "nicchie".

    Il fatto che sia una nicchia è anche un vantaggio perchè più sei competente meno concorrenza hai...l'unica cosa è che devi essere disposto ad allontanarti da casa! Io sono dell'idea di provarci e fare tutto il possibile per l'embedded...se nonostante tutti gli sforzi ecc non riesci ripiegherai nel consulting.. Il lavoro in informatica è un pò un caso a parte rispetto gli altri campi!

    La preparazione "generica" gia la hai dalla triennale e da parte della magistrale..informati se ci sono master o dottorati focalizzati su quel che vuoi fare e grinda le offerte di lavoro del settore (sopratutto fuori dall'Italia) per vedere che titoli servono o cosa chiedono..

    Tutto imho obv e da quel che m hanno detto persone del nostro campo. Se vuoi fare due chiacchere vedo di farti avere il mio contatto in qualche modo.
    Chiaramente ognuno ha le sue opinioni a riguardo!
    io rimango della mia idea, finire l'università, testare il mondo del lavoro magari in una società in cui tu abbia la possibilità di vedere più cose, dopo 2-3 anni decidere su cosa specializzarti!
    Poi nei primi 2-3 anni nessuno ti vieta di continuare a studiare per conto tuo le materie che più ti appassionano, anzi ben venga se dedichi il tuo poco tempo libero alla formazione!

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •