Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Pagina 2 di 21 PrimaPrima 12345612 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 413
Like Tree146Likes

Discussione: *** Official "cosa faccio dei miei risparmi e come gestisco il roll extrapoker" ***

  1. #21
    ToniDaBari
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio

    Non mi è chiaro se sono quotate in mercato secondario, e se vuoi liquidare prima della scadenza quale sia il rimborso (if any) e i costi (if any). Te ne hai una idea?
    Non c'è un mercato secondario, ma è possibile richiedere ed ottenere il rimborso immediato del capitale e degli interessi maturati. Gli interessi non sono corrisposti se sono passati meno di 18 mesi dalla sottoscrizione.

    Grazie mille x la risposta. Comincio a studiare i link da te postati e a dare un'occhiata ai TdS.

  2. #22
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Dec 2007
    Reputazione
    28
    Posts
    989
    Citato in
    50 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ToniDaBari Visualizza Messaggio
    Non c'è un mercato secondario, ma è possibile richiedere ed ottenere il rimborso immediato del capitale e degli interessi maturati. Gli interessi non sono corrisposti se sono passati meno di 18 mesi dalla sottoscrizione.

    Grazie mille x la risposta. Comincio a studiare i link da te postati e a dare un'occhiata ai TdS.
    perdonami, ma non ho voglia / tempo di leggere il prospetto, perciò mi rivolgo a @Luciom per darti un parere conclusivo: se questo tipo di titolo che hai rimborsa il capitale e gli interessi maturati (senza farci la cresta) è very good: oggi ti conviene vendere, che te lo pagano come fosse risk-free (mentre avessi avuto un TdS per dire oggi come diceva Lucio quota ampiamente sotto la parità), e con quel denaro comprare ad esempio il TdS stesso.
    In buona sostanza hai un'opzione "put" che oggi è ottimale esercitare.

    Ripeto non ho letto niente della cosa e non so quindi se ci sia nascosta qualche perdita in giro, visto che Lucio l'ha fatto, e che son stanco e potrei delirare, chiedi a lui per double check.

    Sull'oro ha invece detto alcune cose non corrette: porto l'esempio dell'ETF di ETF Securities su oro fisico: l'oro è depositato in una banca che fa il lavoro di custode (BNY Mellon se non ricordo male), e ogni giorno a fine giornata il deposito d'oro viene aggiustato in base alle redemptions / creations (meccanismo strano degli ETF che permette loro di quotare al NAV). L'SPV che è questo ETF è indipendente dalla casa madre e non corre rischio (al contrario di un certificato per dire) di venire aggredito. E' perciò ultra-sicuro che sia tutto ok e che nessuno ti frega la roba qualunque cosa accada, salvo che, chessò, vadano a rubare dentro i forzieri fisicamente stile inside job.
    So che ho scritto cose incomprensibili ai più e che non le ho spiegate, chiedo scusa ma ora non ho voglissima.

  3. #23
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Dec 2007
    Reputazione
    28
    Posts
    989
    Citato in
    50 Post(s)

    Predefinito

    altra cosa per Toni: maggior valore ancora ce l'hai nel liberarti di quei titoli perchè sono legati all'inflazione: oggi con ogni probabilità (anche qua dovrei controllare, ma penso all'80%+ che sia così) il break-even dell'inflazione ad ogni scadenza medio-breve è molto basso (a causa del fatto che l'Italia fa cagare, e che se non stampan moneta dovrà tagliare ovunque ancora per tornare competitiva).
    Questo è quello che determina per una certa parte il valore del tuo titolo, cosicchè il valore reale che esso ha è ancora inferiore a quello che avrebbe se fosse un titolo a tasso fisso.
    Provo a spiegarmi, supponiamo per semplicità che manchino 10 anni a scadenza, che l'inflazione attesa nel periodo sia 3% e che il tuo titolo sia privo di rischio e paghi cedole pari all'inflazione (sto semplificando di brutto) ed i tassi di interesse siano il 3%: in questo caso il suo prezzo è pari a 100, cioè al valore nominale. Ora supponiamo che un secondo dopo che lo compri cambino le attese e il mercato si attenda inflazione pari allo 0% nei 10 anni, ma tassi invariati. A questo punto il prezzo del tuo titolo è circa 75. (risparmio la matematica).
    Dato l'esempio è evidente che tu sia molto felice di poterti far rimborsare il titolo a 100, così da poterne riacquistare 100/75= 1,33

  4. #24
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,255
    Citato in
    2935 Post(s)

    Predefinito

    @pinopc in generale è meglio se metti qualche link per spiegare termini o sigle non comunemente utilizzati, immagina di parlare di poker in un forum di investimenti, puoi dare per scontato che la gente sappia contare ma non che conosca lo slang.

    se questo tipo di titolo che hai rimborsa il capitale e gli interessi maturati (senza farci la cresta) è very good: oggi ti conviene vendere, che te lo pagano come fosse risk-free (mentre avessi avuto un TdS per dire oggi come diceva Lucio quota ampiamente sotto la parità), e con quel denaro comprare ad esempio il TdS stesso.
    In buona sostanza hai un'opzione "put" che oggi è ottimale esercitare.


    Ecco questo è evidentemente un elemento essenziale del prodotto che non avevo colto dalla lettura. Ho letto che nei primi 18 mesi se venduto non vengono corrisposti interessi, ma non capivo le modalità per incassare prima della scadenza.

    Quindi il titolo non ha cedole? @ToniDaBari

    Posteitaliane possono terminarlo prima, o la facoltà di farlo durare meno di 10 anni è solo di chi ha comprato il titolo?

    In ogni caso non è detto che a toni convenga venderlo ora, diciamo che cmq con quell'opzione incorporata il rischio tasso non c'è, nel senso che se i tassi salgono di parecchio lui può vendere e reinvestire ai nuovi tassi.

    Rimango dubbioso che sia un prodotto ottimale, data la grossa differenza attuale tra la cedola reale netta del btpi che ho citato, e il rendimento reale del titolo come da tabella ipotetica a pag 4 del prospetto (ca. 1%).

    porto l'esempio dell'ETF di ETF Securities su oro fisico: l'oro è depositato in una banca che fa il lavoro di custode (BNY Mellon se non ricordo male), e ogni giorno a fine giornata il deposito d'oro viene aggiustato in base alle redemptions / creations (meccanismo strano degli ETF che permette loro di quotare al NAV). L'SPV che è questo ETF è indipendente dalla casa madre e non corre rischio (al contrario di un certificato per dire) di venire aggredito. E' perciò ultra-sicuro che sia tutto ok e che nessuno ti frega la roba qualunque cosa accada, salvo che, chessò, vadano a rubare dentro i forzieri fisicamente stile inside job.

    Non so perchè citi un altro ETF che tracka oro, quando i dubbi di cui ho parlato riguardano GLD che è il + grande e quello + sottoposto a scrutinamento (e maybe paranoia) dal mercato. Ci sono in giro parecchi dubbi sull'effettivo holding di oro di GLD, mai citato l'etf di cui parli te.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  5. #25
    Moderatore L'avatar di Miglio
    Registrato il
    Nov 2007
    Località
    ferrara
    Reputazione
    191
    Posts
    7,817
    Citato in
    597 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    forse parzialmente OT, ma almeno spiega un pò il "funzionamento" del sistema...

    perchè nella vendita dei Tds, nonostante la domanda sia sempre molto superiore all'offerta, i tassi aumentano???

  6. #26
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,255
    Citato in
    2935 Post(s)

    Predefinito

    perchè nella vendita dei Tds, nonostante la domanda sia sempre molto superiore all'offerta, i tassi aumentano???


    Perchè tolti i tempi recenti una proporzione considerata normale e sana tra domanda e offerta per i TdS (e nn parlo solo di Italia) era + verso il 2:1 che all'1:1 pari. Come a dire che lo stato ha debito da finanziare ma c'è la fila per consentirglielo, una forma di "segnalazione al mercato". Inoltre la domanda è spesso superiore all'offerta AI TASSI finali; non per forza si sarebbe piazzato tutto a tassi inferiori.

    I meccanismi delle aste dei TdS sono abbastanza complessi (e se non erro diversi a seconda dell'esatto titolo, per i BOT c'è un tipo di asta, per i BTP non è identica etc).

    Asta marginale e asta competitiva.

    Sono sostanzialmente due i sistemi di cui il Tesoro si avvale per il collocamento sul mercato dei titoli di Stato: a) il sistema dell’asta competitiva per i Bot; b) il sistema dell’asta marginale per i titoli diversi dai Bot. Si può subito dire che si tratta sicuramente di due modalità dalle caratteristiche differenti. Con l’asta competitiva, infatti, gli operatori che partecipano all’asta stessa pagano i titoli esattamente al prezzo che avevano proposto in sede d’asta. Invece, nell’ambito dell’asta marginale, il prezzo di aggiudicazione dei titoli corrisponde, una volta ordinati in modo decrescente tutti i prezzi pervenuti, al più basso tra quelli per cui le domande degli operatori vengono ancora soddisfatte ed è inoltre uguale per tutti i partecipanti all’asta. Bisogna poi dire che ad ogni asta ciascun operatore autorizzato a parteciparvi deve indicare la quantità di titoli che è disposto e interessato ad acquistare e il prezzo che vuole pagare per essa. Nel caso di titoli a medio-lungo periodo, ogni operatore può presentare fino a un massimo di tre buste, ciascuna delle quali contenente una diversa combinazione quantità/prezzo.



    Tratto da I titoli di Stato: come funzionano le aste

    Quindi non è un complotto per pagare + tassi d'interesse.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  7. #27
    Antonius
    Registrato il
    Sep 2008
    Località
    bari
    Reputazione
    26
    Posts
    3,023
    Citato in
    82 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    Come vi comportereste con vari capitali, esempio se avete a) 0-50k b)100-300k c) 300-800k se hai di piu stai già all estero lol, in quanto credo che ora come ora a parte btp BOT etf ecc ecc molto dipenda anche da che cifra si ha a disposizione e quindi se vale la pena differenziare
    sto valutando una firma seria datemi consigli

  8. #28
    ToniDaBari
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Quindi il titolo non ha cedole? @ToniDaBari

    No, il titolo non ha cedole.
    Gli interessi sono calcolati bimestralmente in regime di capitalizzazione semplice ed annualmente in regime di caitalizzazione composto. Se il rimborso è richiesto prima dei 18 mesi non sono corrisposti interessi.


    Posteitaliane possono terminarlo prima, o la facoltà di farlo durare meno di 10 anni è solo di chi ha comprato il titolo?

    questo punto non è chiaro. Si parla di durata massima di 10 anni senza specificare ulteriormente
    @Luciom

  9. #29
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Dec 2007
    Reputazione
    28
    Posts
    989
    Citato in
    50 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    @pinopc in generale è meglio se metti qualche link per spiegare termini o sigle non comunemente utilizzati, immagina di parlare di poker in un forum di investimenti, puoi dare per scontato che la gente sappia contare ma non che conosca lo slang.

    se questo tipo di titolo che hai rimborsa il capitale e gli interessi maturati (senza farci la cresta) è very good: oggi ti conviene vendere, che te lo pagano come fosse risk-free (mentre avessi avuto un TdS per dire oggi come diceva Lucio quota ampiamente sotto la parità), e con quel denaro comprare ad esempio il TdS stesso.
    In buona sostanza hai un'opzione "put" che oggi è ottimale esercitare.


    Ecco questo è evidentemente un elemento essenziale del prodotto che non avevo colto dalla lettura. Ho letto che nei primi 18 mesi se venduto non vengono corrisposti interessi, ma non capivo le modalità per incassare prima della scadenza.

    Quindi il titolo non ha cedole? @ToniDaBari

    Posteitaliane possono terminarlo prima, o la facoltà di farlo durare meno di 10 anni è solo di chi ha comprato il titolo?

    In ogni caso non è detto che a toni convenga venderlo ora, diciamo che cmq con quell'opzione incorporata il rischio tasso non c'è, nel senso che se i tassi salgono di parecchio lui può vendere e reinvestire ai nuovi tassi.

    Rimango dubbioso che sia un prodotto ottimale, data la grossa differenza attuale tra la cedola reale netta del btpi che ho citato, e il rendimento reale del titolo come da tabella ipotetica a pag 4 del prospetto (ca. 1%).

    porto l'esempio dell'ETF di ETF Securities su oro fisico: l'oro è depositato in una banca che fa il lavoro di custode (BNY Mellon se non ricordo male), e ogni giorno a fine giornata il deposito d'oro viene aggiustato in base alle redemptions / creations (meccanismo strano degli ETF che permette loro di quotare al NAV). L'SPV che è questo ETF è indipendente dalla casa madre e non corre rischio (al contrario di un certificato per dire) di venire aggredito. E' perciò ultra-sicuro che sia tutto ok e che nessuno ti frega la roba qualunque cosa accada, salvo che, chessò, vadano a rubare dentro i forzieri fisicamente stile inside job.

    Non so perchè citi un altro ETF che tracka oro, quando i dubbi di cui ho parlato riguardano GLD che è il + grande e quello + sottoposto a scrutinamento (e maybe paranoia) dal mercato. Ci sono in giro parecchi dubbi sull'effettivo holding di oro di GLD, mai citato l'etf di cui parli te.
    Uhm, se i tassi si alzassero ulteriormente il rischio tasso è l'ultimo dei suoi problemi, dato che dovrebbe cominciare a preoccuparsi del rimborso del capitale... quindi imo è ottimale vendere se ce l'ha già da 18 mesi e non ci sono cose scritte in piccolo che non sappiamo.
    Ovviamente non sono da comprare oggi, dato che con ogni probabilità se fossero a mercato varrebbero un buon 10-20% in meno tipo.

    L'esempio che fai sull'oro non è interessante per gli italiani, dato che GLD è di Sprott, ed è domiciliato in USA e non è conforme a UCITS III quindi non ottimale fiscalmente parlando. quello di ETF securities sì, così come mi pare Ishares. Non so se su Borsa Italiana c'è pure Lyxor.

  10. #30
    Calling Station
    Registrato il
    Sep 2007
    Reputazione
    3
    Posts
    59
    Citato in
    0 Post(s)

    Predefinito

    ING e' banca olandese, ma il Conto Arancio e' conto di deposito della filiale italiana.
    Se l'Italia esce dall'Euro, che fine fanno i soldi su Conto Arancio? Trattati come giacenti in un normale conto di deposito italiano? C'e' un qualche altro conto deposito che "risolva" questo problema?
    --
    La Fortuna e la Sfortuna non si hanno: al massimo si sono avute.

  11. #31
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Apr 2010
    Reputazione
    53
    Posts
    594
    Citato in
    110 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    1)quali sono i vantaggi reali ad oggi e quelli ipotetici in caso di default di avere un conto deposito multi-valuta rispetto a un normale conto deposito in euro?

    2)Le Banche e gli e-wallet con sedi fisiche straniere ma a largo utilizzo sul territorio italiano godono del segreto bancario rispetto a quelle italiane o lo Stato Italiano è sempre in diritto di indagare sul proprio cittadino attraverso l'intermediario finanziario, anche se questi è di una giurisdizione differente?
    Le rendite provenienti da intermediari finanziari non italiani, ma che operano su territorio italiano sono da dichiarare nel quadro-RW?

    Leggevo questo sul quadro-RW del modello unico:
    "Il quadro RW del Modello Unico deve essere compilato dalle persone fisiche, dagli enti non commerciali e dalle società semplici e soggetti equiparati fiscalmente residenti in Italia per indicare gli investimenti all’estero e le attività estere di natura finanziaria detenuti alla data del 31.12 del periodo d’imposta, nonché l’ammontare dei trasferimenti effettuati nel corso dell’anno di importo complessivo superiore a euro 10.000.

    L’obbligo non sussiste per le attività affidate in gestione o in amministrazione alle banche, alle SIM, alle società fiduciarie, a Poste italiane e agli altri intermediari professionali a condizione che i redditi siano riscossi attraverso l’intervento di un intermediario residente."

    Se ho capito bene, banche con sede fisica straniera, ma filiale sul territorio godono dell'esenzione (poichè è supposto un controllo dello Stato italiano?), mentre banche senza intermediario italiano sul territorio sono a tutti gli effetti "straniere" e quindi da dichiarare se i depositi offrono rendite.

    Se ancora ho capito bene, i conti infruttiferi (es./ e-wallet, ma quali altri?) non sono soggetti a obbligo di dichiarazione purchè non vi siano movimentazionii in entrata+uscita superiori a 10.000€.
    Ultima modifica di crazySalsero; 19-06-2012 alle 01:17
    doc_ftr likes this.

  12. #32
    Moderatore L'avatar di yomik
    Registrato il
    Sep 2008
    Reputazione
    111
    Posts
    6,949
    Citato in
    854 Post(s)

    Predefinito

    In qst 3d è possibile chiedere pareri su un determinato tipo di titoli di stato? Se si, vorrei sapere se mettereste nel vostro portafoglio dei titoli di stato Portoghesi, che negli ultimi giorni sono tornati di parecchio sotto il 10% e che galleggiano attorno a quei tassi da un tot di tempo. Se si, di che durata?

    Qui il resoconto dell'ultima asta Portogallo: emessi titoli di stato a 6 e a 18 mesi per 1,5 mld di euro - Finanza - InvestireOggi.it

    qui l'andamento dello spread http://www.bloomberg.com/quote/.PORTGER:IND

    //

    Mi piacerebbe sapere (visto che il corso di economia per ingegneri è redic) con quale balance si costruisce il proprio portafoglio di investimenti. Fatto che sul mercato possiamo trovare 100 prodotti diversi, un investitore TAG, cosa dovrebbe acquistare? Esiste una durata media di investimento consigliata? Esistono letture capaci di fornire una infarinatura generale delle caratteristiche dei prodotti di investimento più comuni? Ty
    Ultima modifica di yomik; 22-06-2012 alle 18:56
    Che$$44 likes this.
    Chi ha assimilato il concetto di lungo periodo nel poker e lo applica alla vita reale, farà scelte sempre migliori degli altri; a volte il risultato sarà positivo a volte no, perchè come ho detto la varianza real life è molto + sick della varianza a poker; ma intanto costui saprà andare dritto sulla sua strada e nel long term avrà sempre ragione su chi basa le proprie scelte sui results immediati.

    My blog

    you can't climb the ladder of success with your hands in your pockets

  13. #33
    Fish
    Registrato il
    Oct 2010
    Reputazione
    0
    Posts
    31
    Citato in
    1 Post(s)
    Poker Nicks

    Predefinito

    carina analisi sulla diversificazione del rischio tratta dal sole24ore
    Tre vie per diversificare i risparmi - Il Sole 24 ORE

  14. #34
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Nov 2007
    Località
    Walter White's camper
    Reputazione
    56
    Posts
    1,072
    Citato in
    97 Post(s)

    Predefinito

    è possibile schematizzare e definire le procedure e l'andamento dei vari tipi di titoli in caso armageddon e uscita dei paesi deboli, italia compresa dall'euro?

    provo a buttare giù quello che ho capito io:

    conti correnti, blocco immediato dei prelievi, presumibilmente in una notte vengono bloccati tutti i conti con conversione forzata in lire presumibilmente ad un valore svalutato del 20/40% rispetto al teorico vecchio cambio lira/€, oppure convertiti in lire al vecchio cambio e poi sarà ilmercato la mattina seguente a definire la decurtazione

    titoli di stato italiani: verrano rimborsati sempre in € ma ad un valore nominale decurtato del 20/40% con scandenze probabilmente dilatate

    azioni ita: restano in €, l'andamento dei titoli varierà moltissimo in base agli asset e al tipo di mercato, per paradosso alcune aziende con molto export potrebbero beneficiarne

    dollaro, sterlina etc: non ne sono certo perchè le modalità di uscita dei paesi deboli penso crei effetti collaterali imprevedibili, ma penso che il dollaro poteebbe scendere rispetto ad un € composto solo da stati virtuosi, oltrettutto gli stati uniti potrebbero diventare il prossimo obiettivo degli speculatori

    fondi comuni: penso non cambi nulla, nel senso che restano in €, ovviamente il valore scenderà o salirà in base agli asset, in un obbligazionario ad esempio in base alla % di bond tra i vari paesi

    mi fate le correzioni ai vari fail ed eventualmente integrate il tutto?

    edit: integro con voce

    istituti di credito: penso che molti in uno scenario di questo tipo saltino e vengano nazionalizzati, ma sia grazie al fondo di garanzia che all'eventuale acquisizione dello stato i depositi vengano garantiti.. boh
    Ultima modifica di Nimesulide; 26-06-2012 alle 11:11

  15. #35
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Reputazione
    1604
    Posts
    19,255
    Citato in
    2935 Post(s)

    Predefinito

    Se l'Italia esce dall'Euro, che fine fanno i soldi su Conto Arancio? Trattati come giacenti in un normale conto di deposito italiano? C'e' un qualche altro conto deposito che "risolva" questo problema?


    A naso vengono convertiti in nuove lire. Non ne sono sicuro però. Barclays no.


    In qst 3d è possibile chiedere pareri su un determinato tipo di titoli di stato? Se si, vorrei sapere se mettereste nel vostro portafoglio dei titoli di stato Portoghesi, che negli ultimi giorni sono tornati di parecchio sotto il 10% e che galleggiano attorno a quei tassi da un tot di tempo. Se si, di che durata?


    Non li conosco, e non ho seguito i dettagli degli aiuti al portogallo. Potrebbero avere un senso ma vanno capiti bene. Non sono però sicuro che convengano rispetto a quelli ita.


    Mi piacerebbe sapere (visto che il corso di economia per ingegneri è redic) con quale balance si costruisce il proprio portafoglio di investimenti. Fatto che sul mercato possiamo trovare 100 prodotti diversi, un investitore TAG, cosa dovrebbe acquistare? Esiste una durata media di investimento consigliata? Esistono letture capaci di fornire una infarinatura generale delle caratteristiche dei prodotti di investimento più comuni? Ty


    Su wikipedia trovi le base di ogni "prodotto", cmq son quelli che ho elencato nell'OP. Investitore TAG non vuol dire niente.
    Il "balance" dipende dalla propensione al rischio e l'orizzonte temporale. Non c'è una regola certa perchè le cose cambiano. Per dirti, non c'è nemmeno una idea certa di come rendano in 30 anni le azioni (parlo tra "esperti"). Fino a 10-15 anni fa si parlava delle azioni come + rischiose in media, ma + redditizie sempre in media, long term.

    Solo che siamo tipo BE negli ultimi 12-13 anni, e mi pare BE ai TdS se guardate ultimi 15-16, quindi quanto è lungo il long term? E' un pò come se l'intera community degli investitori stia capendo che 5k sng non sono molti per capirne il ROI...

    Insomma le domande che fai, e per le quali dai scontato che ci sia una risposta, sono domande che si fanno da decenni tutti gli esperti del settore rispondendo con range diversi l'uno dall'altro. Nel frattempo i prom. finanziari ti rapinano il 2% l'anno a gestirti i soldi.


    titoli di stato italiani: verrano rimborsati sempre in € ma ad un valore nominale decurtato del 20/40% con scandenze probabilmente dilatate


    Non è assolutamente detto. Potrebbero essere rimborsati in lire; ma se va come dici te vuol dire default, e in quel caso le % , le scadenze etc, tutto può succedere, una stima ora è poco utile imo.


    azioni ita: restano in €, l'andamento dei titoli varierà moltissimo in base agli asset e al tipo di mercato, per paradosso alcune aziende con molto export potrebbero beneficiarne


    Wat? no, perchè dovrebbero restare in eur? diciamo che potrebbero perdere meno di altri asset se hanno buon mercato all'estero, quello sì, ma direi che non si continuerebbe a quotare in eur in un paese che ha le lire.

    ma penso che il dollaro poteebbe scendere rispetto ad un € composto solo da stati virtuosi

    Concordo abbastanza.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  16. #36
    Antonius L'avatar di Pusher
    Registrato il
    Jan 2009
    Località
    RetardLand
    Reputazione
    125
    Posts
    2,956
    Citato in
    141 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Se l'Italia esce dall'Euro, che fine fanno i soldi su Conto Arancio? Trattati come giacenti in un normale conto di deposito italiano? C'e' un qualche altro conto deposito che "risolva" questo problema?


    A naso vengono convertiti in nuove lire. Non ne sono sicuro però. Barclays no.
    wat?? leggo bene? se metto su barclays sono tutelato dal rischio fallimento italia?
    [13/07/2012 23:29:22] >Pusher<: GRINDAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
    [13/07/2012 23:29:29] >Pusher<: cane
    [23:29:53] Omar Pizzas: Ho appena sentito vanessa
    [23:30:22] >Pusher<: ma che vanessa ho appena finito session 400 e 600 8x full fish ero l'unico reg lol
    [23:30:31] Omar Pizzas: Lol
    [23:30:44] Omar Pizzas: Che cazzo me ne fotte
    [2300] Omar Pizzas: Io sto pensando di fare un bambino

  17. #37
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Sep 2011
    Reputazione
    5
    Posts
    586
    Citato in
    16 Post(s)

    Predefinito

    [QUOTE=Luciom;779335]Se l'Italia esce dall'Euro, che fine fanno i soldi su Conto Arancio? Trattati come giacenti in un normale conto di deposito italiano? C'e' un qualche altro conto deposito che "risolva" questo problema?


    A naso vengono convertiti in nuove lire. Non ne sono sicuro però. Barclays no.


    dove hai letto ciò?

  18. #38
    Monkey Tilt L'avatar di rossomaxbors
    Registrato il
    Oct 2010
    Reputazione
    10
    Posts
    1,855
    Citato in
    82 Post(s)

    Predefinito

    per la protezione della liquidita' dal default e possibile ritorno alla lira o counque all'abbandono euro si potrebbe riuscire con mb ?
    c'e' un 3d dedicato abbastanza interessante secondo me, sapete se ci sono paesi "convenienti" in termini di valuta stabile dove si riesce ad aprire conto bancario online? intendo da qua senza spostarsi?

    ps: non ci dovrebbe essere neanche il problema di esportazione di valuta a quanto pare

    @Caccamo confermi?

  19. #39
    Calling Station L'avatar di Caccamo
    Registrato il
    Feb 2012
    Reputazione
    9
    Posts
    52
    Citato in
    117 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da rossomaxbors Visualizza Messaggio
    per la protezione della liquidita' dal default e possibile ritorno alla lira o counque all'abbandono euro si potrebbe riuscire con mb ?
    c'e' un 3d dedicato abbastanza interessante secondo me, sapete se ci sono paesi "convenienti" in termini di valuta stabile dove si riesce ad aprire conto bancario online? intendo da qua senza spostarsi?

    ps: non ci dovrebbe essere neanche il problema di esportazione di valuta a quanto pare

    @Caccamo confermi?

    Sicuramente oggi come oggi le valute £ & $ hanno maggiori garanzie dell'€. Secondome non succederà niente però non si sa mai quindi prevenire è meglio che curare.
    Cmq vorrei ricordarvi che cmq la volete mettere o da parte della banca o da parte di MB sulla cifra che sposterete da € in £ pagherete il tasso di cambio. Cioè da li non si sfugge.
    Esempio aprite conto MB direttamente in £ quando andrete a fare bonifico su MB di 50k£ pagherete il tasso di cambio che la vostra banca applicherà poichè avrete il conto in € e chiederete di fare un bonifico in valuta £.

    Per quanto riguarda il problema esportazione di valuta non ci dovrebbe essere in alcun modo. Poichè anche se fate un bonifico in £ a quel punto no nfarete più un bonifico dalla vostra banca italiana ad un'altra italiana ma lo farete dalla vostra banca italiana alla banca di Francoforte(poichè MB non ha in italia conti in £). Il fatto però è semrpe lo stesso che risulterà che voi state facendo un bonifico a Moneybookers ltd una società finanziaria. Quindi non state esportando denaro presso un'altra banca estera, ma state effettuando un pagamento ad una società finanziara, di cui le motivazioni possono essere molteplici( acquisto servizi finanziari, trading online ecc.); a questo punto non vedo sinceramente come si possa essere accusati di esportazione di valuta quando noi stiam effettuando un acquisto presso un'azienda finanziaria e non un movimento di capitale verso una banca estera
    Ultima modifica di Caccamo; 28-06-2012 alle 11:09

  20. #40
    Monkey Tilt L'avatar di rossomaxbors
    Registrato il
    Oct 2010
    Reputazione
    10
    Posts
    1,855
    Citato in
    82 Post(s)

    Predefinito

    Cmq vorrei ricordarvi che cmq la volete mettere o da parte della banca o da parte di MB sulla cifra che sposterete da € in £ pagherete il tasso di cambio. Cioè da li non si sfugge.

    ovvio ci mancherebbec

Pagina 2 di 21 PrimaPrima 12345612 ... UltimaUltima

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •